Vende la cameretta della figlia per disperazione: non ha ricevuto né cassa integrazione né buoni pasto (video)

Loading...


Elisa è una mamma separata, 29 anni lavora come commessa, ha una figlia di nove anni. Lavorava in un centro commerciale ma la crisi del Covid l’ha costretta alla cassa integrazione. Si fa per dire. Ospite di Mario Giordano, la giovane donna fa parte di quell’ampia schiera di italiani che da marzo non l’hanno ancor ricevuta. “Tridicooooo”, urla il conduttore alla sua maniera. “Insomma, Elisa è una di quelle milioni di persone che nonostante le promesse del numero uno dell’Inps,  Tridico, non ha ricevuto un euro”. Non  riesce a pagare l’affitto e – racconta – non è riuscita a ricevere neanche i buoni alimentari per la figlia. Indovinate perché? Perché aveva una macchina intestata. La vicenda grida vendetta. E il gesto doloroso a cui è stata costretta è un cazzotto allo stomaco.

La disperazione

Mentre Conte fa passerella a Villa Pamphili e si gloria con gli invitati di avere la situazione sotto controllo, ecco che la realtà fa a cazzotti con la narrazione che ci vogliono veicolare. Già, il premier ha fatto tante dichiarazioni roboanti sulla cassa integrazione e poi dobbiamo ascoltare queste storie  miserrime? La vicenda della giovane mamma sta commuovendo il web. Andrebbe girata al premier e ai suoi ospiti.

Loading...

Ma il peggio è venuto dopo. «E’ vero che vuole vendere la cameretta della sua bimba?», ha chiesto Giordano alla donna in collegamento. La risposta è un cazzotto sullo stomaco: «L’ho venduta questa mattina, 400 euro». Non aveva scelta: travolta dall’affitto e da tutte le spese che ben conosce chi ha un figlio ha dovuto privarsi di una mobilia tanto car a lei e alla figlia. I commenti sul web sono furibondi: “Immigrati con cuffie, cellulari e soldi in tasca: non c’è cosa più squallida che tradire la propria gente”.  Piange il cuore, schifato da questo paese e da chi ragiona come un radical compagno”. “Scommetto che se la signora si tinge di nero sarà presto ricevuta da Conte”, scrive un altro utente. 2Ecco per chi ci si dovrebbe inginocchiare”.RadioSavana@RadioSavana

Elisa è una mamma 29enne. Ha perso il lavoro causa crisi #Covid19. Non ha ancora ricevuto la cassa integrazione e non ha diritto ai buoni alimentari. Ieri ha venduto la cameretta di Sua figlia per poterla far mangiare. Elisa ha una sola colpa: è italiana 🇮🇹. Merde! #RadioSavana

Video incorporato

527Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter306 utenti ne stanno parlando

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.