Londra, tifosi del Millwall difendono la statua di Churchill dai manifestanti Black Lives Matter (Video)

Loading...

Londra, 8 giu – In tutto il mondo i manifestanti del movimento Black Lives Matter, sull’ondata dei “pionieri” americani, hanno deciso di imbrattare statue e monumenti – e in alcuni casi, come a Bristol, di abbattere effigi – di personaggi che ritengono essere razzisti anche se sono appartenuti ad epoche diverse. A Londra ha subito lo stesso trattamento anche Winston Churchill, uno dei padri della Patria inglese, che nonostante sia stato osannato come eroe dai britannici per aver guidato la Gran Bretagna durante la Seconda guerra mondiale ora si ritrova sotto un inaspettato attacco – con una altrettanto inaspettata difesa. Quella dei tifosi del Millwall.

“Churchill was a racist”

Nel video, comparso ieri in rete, è possibile vedere come nei pressi della statua di Winston Churchill davanti alla House of Parliament a Londra si sia creato un gruppo di manifestanti antirazzisti che sembrano averla presa di mira: già è stata vandalizzata con la scritta “Winston Churchill was a racist”, scritto con la bomboletta spray. I manifestanti, infatti, cantano “Churchill was a racist” di fronte alla statua non negando affatto le loro idee. Però davanti alla statua sono comparsi a creare una sorta di cordone un gruppo di giovani inglesi, circa una decina, che non sembrano affatto intenzionati a lasciargli fare alcunché: e secondo quanto riportano diverse pagine Facebook, sarebbero dei tifosi della squadra di calcio inglese del Millwall.

Loading...

Del Millwall anche il “leone di London Bridge”

Come sappiamo, un tifoso della medesima squadra balzò agli onori delle cronache nel 2017 quando si oppose a mani nude a tre terroristi islamici sul London Bridge, gridando “Vaffanculo, sono del Millwall!”. Roy Larner fu ricoverato in condizioni critiche ma se la cavò, salvo poi essere insultato e criticato dagli antifascisti inglesi. E nonostante le otto coltellate rimediate, Larner (“il leone di London Bridge”) non ricevette né encomi né risarcimenti. Insomma, è evidente che i tifosi del Millwall non lo fanno per la gloria o per i soldi …

Ilaria Paoletti

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.