Luca Palamara e Repubblica, parla Vittorio Feltri: “La Giustizia è una pattumiera in cui i giornalisti sono autorizzati a rovistare”

Loading...

Dopo aver sganciato la bomba sul caso Palamara, Vittorio Feltri rincara la dose: “La Giustizia è una pattumiera – cinguetta su Twitter – in cui i giornalisti sono autorizzati dai magistrati a rovistare”. Tema della sua invettiva il rapporto tra i giornalisti e i magistrati. Il direttore di Libero, nel suo editoriale, aveva pubblicato una serie di intercettazioni tra Luca Palamara e la giornalista Liana Milella di Repubblica. E ancora intercettazioni tra Palamara e Giovanni Legnini (ex vicepresidente del Csm) in cui si parla di orientare la linea di Repubblica e di altre testate. Nelle trascrizioni si legge che l’ex presidente dell’Anm, ora indagato per corruzione, a un certo punto della conversazione con Liana Milella le dice di fare un articolo sulla sua futura nomina a procuratore aggiunto di Roma: “Mettimi a Roma e stai buona Milella”. Ancora, parlando con Stefano Fava (pm a Roma), Palamara dice che “Bianconi (giornalista del Corriere) è legato ai servizi”. Infine, parlando con Giovanni Legnini, Palamara viene consigliato di parlare con Claudio Tito per riequilibrare le posizioni di Repubblica. Insomma, tutte conversazioni che lasciano ben poco all’immaginazione.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.