Si offendono se li chiami criminali. Ma lottizzano durante il coronavirus (video)


Lottizzano col coronavirus. Gli italiani continuano a morire a grappoli, non si possono ancora neppure salutare i propri cari ai funerali, ma gli schifosi che ci governano varano le nomine per gli affaracci loro. Siamo disgustati.

Viviamo da tante settimane in una nazione blindata. Ci hanno imposto di restare in casa. È una situazione di emergenza. Però lorsignori hanno trovato il modo di fare un bell’assembramento di lottizzati. Non ha più senso restare a guardare lo spettacolo.

Lottizzano pure durante il coronavirus

Domani presenteranno le loro liste di nominati per enti e aziende. Sazieranno i loro appetiti, quelli degli apparati dei partiti, mentre quando va bene a qualche italiano arrivano seicento euro. Ma la provano la vergogna, Conte e compagnia, Zingaretti e Renzi, e pure il neospartitore Di Maio.

Eccola la potenza di fuoco, signor presidente del Consiglio, altro che i miliardi cianciati in televisione. Si è pure offeso Conte, per aver sentito la parola criminale associata a se stesso. Gaglioffi va meglio? Oppure gentaglia? Davvero è difficile trovare le parole per l’accordo che hanno trovato il Pd, Italia Viva e i Cinquestelle – con le briciole che lasceranno a Leu – su Enel, Eni, Leonardo, Poste, Terna, Enav e Mps. E chissà quanto altro ancora.

Si stanno spartendo il potere pezzo a pezzo. E osano fare la morale in televisione assieme a quel codazzo di scienziati, professori, task force a gettone che li circondano, sempre pronti a dire sissignore eccellenza.

Tutto questo fa crescere la rabbia. Indignazione a mille verso chi non si rende conto del male che sta facendo alla credibilità delle istituzioni.

Le scuole sono chiuse, l’industria e’ al palo, la giustizia e’ ferma, gli italiani sono prigionieri, ma solo le nomine partitocratiche trovano spazio. E chi fa più schifo sono proprio i Cinquestelle, che hanno sporcato in un momento come quello che viviamo la loro declamata purezza.

Vergognatevi, signori di Palazzo Chigi

Vergognatevi. Altro che le dirette facebook, altro che Palazzo Chigi. Non avete neppure aspettato la fine di quell’emergenza che avete proclamato per sei mesi a gennaio scorso e alla chetichella. E il presidente della Repubblica non vi blocca. Siete senza freni, senza pudore, senza cuore.

Ora l’opposizione non si fermi più e contrasti con tutti gli strumenti possibili questa gente ingorda, come ha sottolineato Lollobrigida, capogruppo di FdI, anche nel video qui sotto. Avrebbero potuto rinviare le nomine; no, si sono riuniti per deciderle subito. In quelle stesse ore continuava lo stillicidio di numeri sui contagiati e sui morti, loro contavano le seggiole da spartire.

Così:

Poste: Amministratore delegato (Ad)  Del Fante (Pd/Renzi) e  Presidente Farina PD.

Terna: Presidente Bosetti PD e Ad Donnarumma 5Stelle.

Enel: AD Starace (PD/Renzi) presidente Crisostomo 5stelle.

Mps: Presidente Grieco PD e Ad Bastianini 5Stelle.

Eni: Presidente 5stelle Calvosa e Ad De Scalzi.

Leonardo: Ad Profumo (Pd) e presidente Carta (Pd).

Enav: Presidente Isgrò PD e  Ad Simioni 5 stelle. Le Enav merita una notazione particolare: nel momento di massimo rischio per la società – 95% sorvoli – affidata a una sconosciuta e a un signore che è stato protagonista di una gestione Atac ricordata per il blocco delle scale mobili delle principali fermate Metro.

La politica sarà anche questo, dicono. La loro senz’altro. Noi continuiamo a sognare che ci sia spazio per una politica che prima pensa al suo popolo e poi a sistemare i propri uomini. Forse abbiamo sbagliato tempo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.