La novità in aeroporto: Emirates fa test sierologici sui passeggeri

Loading...

Test sierologico ai passeggeri prima di imbarcarsi su un volo. A promuovere l’iniziativa è la compagnia aerea Emirates Air che, in collaborazione con le autorità sanitarie di Abu Dabhi, ha deciso di sottoporre i viggiatori ad uno screening rapido per il Covid-19.

Così, nella giornata di mercolerdì 15 aprile 2020, alcune persone che dovevano imbarcarsi su un aeromobile diretto in Tunisia sono state intercettate all’ingresso del gate di imbarco per essere testate. I prelievi di sangue sono stati eseguiti al checkpoint del terminal 3 presso l’areoporto Internazionale di Abu Dabhi d’accordo con la Dubai Health Authority (DHA). Il risultato dell’esame, svolto nel rispetto delle misure di sicurezza adottate per il coronavirus, è pervenuto in poco più di dieci minuti. A darne annuncio è stata la compagnia di volo con un video pubblicato sui canali social.

“Il processo di test è andato liscio e vorremmo cogliere l’occasione per ringraziare l’autorità sanitaria di Dubai per le loro iniziative e soluzioni innovative. – ha dichiarato Adel Al Redha, Chief Operating Officer di Emirates, mediante una comunicato stampa diffuso sul sito della compagnia aerea – Ciò non sarebbe stato possibile senza il supporto dell’aeroporto di Dubai e di altre autorità governative. Stiamo lavorando a piani per ampliare le capacità di test in futuro ed estenderlo ad altri voli, questo ci consentirà di condurre test in loco e di fornire una conferma immediata per i passeggeri Emirates che viaggiano in paesi che richiedono certificati di test COVID-19. La salute e la sicurezza del personale e dei passeggeri in aeroporto rimangono di fondamentale importanza”.

Loading...

Soddisfatto dell’iniziativa anche HE Humaid Al Qutami, direttore generale della Dubai Health Authority (DHA), che ha dichiarato: “Siamo lieti di lavorare con Emirates per la riuscita implementazione di test rapidi COVID-19 in aeroporto per i viaggiatori in partenza. Per affrontare COVID-19, abbiamo lavorato in modo proattivo con varie organizzazioni governative e il settore sanitario privato e abbiamo implementato tutte le misure necessarie dalla protezione della salute pubblica alla fornitura di servizi sanitari di alta qualità in linea con le più recenti linee guida internazionali. Crediamo fermamente che le soluzioni più efficaci richiedano strette collaborazioni con altre organizzazioni del settore pubblico e privato”.

Ma non si tratta dell’unica misura intrapresa a tutela dei viaggiatori. Barriere protettive sono state installate ad ogni check-in mentre sono stati resi obbligatori i dispositivi di protezione individuale per tutti i dipendenti dell’aeroporto. I passeggeri sono inoltre tenuti a indossare le proprie mascherine in aeroporto e a bordo dell’aeromobile rispettando il distanziamento sociale. Inoltre, a bordo dell’aereo, non saranno disponibili riviste e altro materiale di lettura su carta stampata, mentre l’imballaggio di cibo e bevande è stato modificato per ridurre i contatti durante il servizio pasti e minimizzare il rischio di interazione. Il bagaglio a mano non è attualmente accettato sui voli. Gli oggetti da portare in cabina sono limitati a laptop, borsetta, valigetta o articoli per bambini.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.