Cina, scoperti centinaia di nuovi casi di coronavirus

Loading...

In Cina si è registrata di recente un’impennata di casi di contagio da coronavirus, proprio mentre il Pese cerca lentamente di tornare alla normalità dopo restrizioni durissime alla vita delle persone e alle attività economiche.

Nel gigante asiatico, le nuove infezioni da Covid-19 sarebbero centinaia, anche se, a detta delle autorità locali, sarebbero quasi tutte “importate”. I casi “interni” sarebbero appunto soltanto una decina e, stavolta, non riguarderebbero Wuhan o la regione dello Hubei, ossia i territori della Cina centrale maggiormente flagellati dal morbo, bensì regioni situate in punti estremi dell’ex Celeste Impero.

In base all’ultimo bollettino ufficiale pubblicato oggi dalla Commissione sanitaria nazionale, fa sapere l’agenzia LaPresse, i recenti casi di infezione sarebbero 108 e la quasi totalità di questi, ossia 98, consisterebbe in soggetti rientrati in Cina provenendo dall’estero.

Loading...

Tra tali 108 contagi da coronavirus appena accertati dal governo di Pechino, gli individui ammalatisi al di qua della Grande muraglia sarebbero appena 10.

Di questi casi “autoctoni”, 7 sono stati scovati, precisa l’organo di informazione milanese citando il bollettino sanitario, nello Heilongjiang, ossia una provincia del nordest che confina con la Russia, e i restanti 3 sono emersi nel Guangdong, territorio che si estende lungo la costa meridionale cinese.

Oltre a comunicare i 108 nuovi casi di infezione da Covid appurati in Cina, la nota diffusa oggi dalla Commissione sanitaria di Pechino, puntualizza l’agenzia italiana, ha anche segnalato i decessi di altri due malati di coronavirus nella tristemente famosa provincia dello Hubei.

Per effetto dei nuovi contagi e decessi accertati dalle autorità sanitarie dell’ex Impero di mezzo, il bilancio delle conseguenze prodotte dal morbo sulla popolazione del gigante asiatico è stato immediatamente aggiornato.

Attualmente, evidenzia LaPresse, i casi totali di Covid-19 nel Paese ammontano a 82.160, con 3.341 persone passate a miglior vita.

Un dato che, nel bilancio incriminato, dà speranza è quello relativo a coloro che sono riusciti a sconfiggere la malattia: 77.663 cinesi guariti.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.