Piazzapulita, Formigli e la bomba su coronavirus e Consip: “Appalto per le mascherine a imprenditore pregiudicato”

Loading...

La bomba di Corrado Formigli sulla gestione dell’emergenza coronavirus. A Piazzapulita la puntata del 2 aprile si aprirà con l’inchiesta di Nello Trocchia e Sara Giudice, che ha portato alla luce come tra le aziende vincitrici delle gare Consip per la realizzazione delle mascherine da destinare anche agli ospedali in prima linea contro il contagio c’è quella dell’imprenditore Salvatore Micelli.

Loading...

“Fornierò presto mascherine all’Italia – spiega ai microfoni di La7 -. Incensurato? No, sono stato condannato”. Particolare non da poco, in tema di appalti pubblici. Micelli, spiega Piazzapulita, è un “pregiudicato per calunnia, e, in un’altra vicenda giudiziaria, arrestato dalla guardia di finanza di Taranto nel 2018 per erogazioni pubbliche ricevute per imprese inesistenti e ora sotto inchiesta per associazione a delinquere e truffa aggravata ai danni dello Stato”. E ora lo Stato lo premia: “Dovrò consegnarne 7 milioni. L’indagine? Mi difenderò nel merito”. 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.