Inps, al via il bonus da 600 euro per far fronte al coronavirus: troppe richieste, il sito crolla

Loading...

Al via il bonus da 600 euro destinato agli italiani per far fronte al coronavirus. Un inizio, però, quello del provvedimento varato dal governo, con qualche difficoltà. Il sito dell’Inps, sommerso dalle richieste, è crollato, dando a chiunque tentasse l’ingresso l’errore “il server è troppo impegnato”. Immediata la reazione degli italiani: “Da stamattina. Molto bene. Lo sanno lor signori che il 1 Aprile non è un click day, vero?” scrive un utente. “Prevedibile: sito INPS – gli fa eco un altro – giù nel giorno in cui le Partite IVA possono richiedere il sussidio una tantum previsto dal decreto Cura Italia”. Insomma, nulla di nuovo.

La misura prevede un aiuto economico alle Partite Iva, agli autonomi e ai lavoratori agricoli, del turismo e dello spettacolo. Per richiederla basta aver ottenuto il Pin, entrare in MyINPS con il Pin cittadino o lo Spid, accedere, procedere per Accesso servizi on line e nella barra di ricerca selezionare “Domande per prestazioni al sostegno del reddito” e selezionare “Indennità COVID-19″. Sempre che il sito torni a funzionare.

Loading...

Alessandro Fanna@rospus1317

Prevedibile: sito #INPS giù nel giorno in cui le Partite IVA possono richiedere il sussidio una tantum previsto dal #decretocuraitalia.

Visualizza l'immagine su Twitter

7112:15 – 30 mar 2020Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter46 utenti ne stanno parlando

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.