Coronavirus, “Emmanuel Macron sapeva tutto” ma ha taciuto: l’accusa dell’ex ministro della Sanità

Loading...

Emmanuel Macron sul coronavirus sapeva già tutto, ma ha taciuto. L’accusa arriva più puntuale che mai dall’ex ministra della Sanità: “Avremmo dovuto annullare tutto, le elezioni di domenica sono state una buffonata. Quando ho lasciato il ministero (per la candidatura a sindaca di Parigi, ndr ) piangevo perché sapevo che l’onda dello tsunami era davanti a noi” ha precisato Agnès Buzyn. “L’11 gennaio ho inviato un messaggio al presidente per informarlo del coronavirus”. Queste le parole apparse su Le Monde e che vanno in contrasto con le misure tardive prese dalla Francia: solo ieri, martedì 17 marzo, è stato reso ufficiale il confinamento. 

Loading...

Parole, quelle della Buzyn, che hanno indignato Marine Le Pen. La leader del Fronte Nazionale parla ora di “scandalo di Stato”, Jean-Luc Mélenchon, fondatore del partito di Sinistra, evoca invece “una responsabilità penale di Buzyn e delle persone da lei avvisate”, ovvero il presidente Macron e il governo, Soprattutto a ridosso della notizia che nelle ultime 24 ore i contagi hanno taccato il picco con 1.000 infetti. Ma c’è anche chi crede aumenteranno esponenzialmente: “Il rischio, come accadde in Italia con la fuga verso il Sud, è portare il contagio nel resto della Francia”, dice Philippe Juvin, capo del pronto soccorso del Pompidou di Parigi. 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.