Sala conferma l’asse con Grillo: “I 5 Stelle hanno una parte di sinistra”

Loading...

L’asse tra Beppe Sala e Beppe Grillo ha già basi solide e a breve potrebbe definitivamente decollare.

Il dem ha di fatto confermato l’esistenza di un feeling particolare con il fondatore del Movimento 5 Stelle, con cui ha già avuto diversi incontri e telefonate. Il sindaco di Milano non ha assolutamente smentito che tra i due vi sono state occasioni per discutere di diverse tematiche, tra cui il welfare, la difesa dell’ambiente e il solidarismo. A suo giudizio i grillini “non sono finiti”: ha riconosciuto che indubbiamente stanno vivendo “un momento di difficoltà”, ma rimane comunque il fatto che hanno “raccolto l’interesse di tanti cittadini. E se anche avessero il 15%, è un 15% di italiani danno ancora loro fiducia”.

Il primo cittadino in maniera chiara e diretta ha risposto alle domande dei giornalisti che gli hanno chiesto appunto dell’asse con il comico genovese: ha ribadito la disponibilità a un’apertura di “un dialogo che nasce da una comunanza di visione su tanti temi”. Sì, perché dal suo punto di vista i pentastellati “al loro interno hanno una parte di sinistra”.

Loading...

“Relazione amicale”

Come riportato dall’edizione odierna de La Repubblica, Sala ha parlato anche dal rapporto personale con il garante dei 5S: “C’è una componente che ha un’attenzione al sociale simile alla nostra e alla mia e io la personifico in Grillo perché abbiamo questo rapporto”. Un rapporto definito nello specifico come “relazione amicale”. Davvero strano, se si pensa che fino allo scorso anno i due mondi si erano dichiarati guerra eterna. Ma ora ecco che il sindaco non fa altro che strizzare l’occhio a Grillo: “La cosa bella per me è che io non ho nulla da chiedere a lui e lui non ha nulla da chiedere a me”. È dunque da considerarsi come un “dialogo fra due persone che si piacciono per alcune idee”.

Ma tutto questo dove porterà? Il primo cittadino si limita a dire che almeno per il momento “non ci sono percorsi definiti” e dunque è semplicemente “uno scambio stimolante che mi gratifica”. I prossimi giorni saranno sicuramente importanti per l’asse Grillo-Sala. Quello stesso Sala che, pochi mesi fa, aveva già iniziato a tendere la mano al comico: “Ha fatto una rivoluzione straordinaria e qualcuno invece di sbeffeggiarlo dovrebbe pure imparare. C’è molto spazio per il cambiamento, serve coraggio”.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.