Bisogna fermare Conte e la sua banda. Screditati nel mondo, incapaci in Italia, odiati dal popolo

Loading...

Per carità, se Conte invita i gruppi parlamentari a parlare di caos internazionale, non si diserta. Se poi disdice l’incontro alla vigilia, vuol dire che è la solita pagliacciata, una “cialtronata” come la definisce il capogruppo di Fdi, Lollobrigida. “Pretendiamo di conoscere a quali rischi i nostri soldati siano sottoposti e quale ruolo l’Italia deve incarnare in questa vicenda”. Ma Conte si dilegua.

Anche per questo l’opposizione deve fare di tutto, da oggi e fino a quando non succede, per liberarcene. Perché la banda di incapaci che sta a Palazzo Chigi è ormai screditata nel mondo, combina solo guai in Italia, è odiata, disprezzata, schifata dal nostro popolo. Ogni giorno c’è una gara a farsi male.

Ora, è vero che se salta il referendum sul taglio dei parlamentari per qualcuno vuol dire un’assicurazione sulla durata della legislatura. Ma questo è vero solo se si pensa a fare bottino pieno. Il centrodestra è nelle condizioni di vincere anche se gli onorevoli da eleggere saranno di meno e se questi pasticcioni che governano non hanno più il consenso popolare, anche Mattarella deve prenderne atto. Fra un paio di settimane, con le elezioni regionali, tutti dovranno fare i conti con i nuovi numeri.

La commedia sul caso Salvini-Gregoretti

La commedia che hanno imbastito ieri nella giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato è stata significativa: hanno tentato di fare di tutto per evitare che si voti su Salvini e il caso Gregoretti prima del 26 gennaio. Siccome hanno deciso di continuare ad utilizzare la giustizia per fini politici, ma non vogliono che il popolo se ne accorga. Abbiano il coraggio di votare contro la proposta Gasparri sul no al processo per la difesa dei confini nazionali. Pretendono di nascondere il coltello insanguinato.

L’Italia, costoro, la stanno rendendo ridicola agli occhi del pianeta. Conte ha saputo del bombardamento iraniano in Iraq dalla televisione, su Soleimani ancora deve capire che cosa è successo, e sulla Libia, dietro l’angolo di casa, ha collezionato una figura da ebete. Che altro deve succedere per cacciare questo presidente del Consiglio dal posto che occupa senza aver mai preso un voto popolare? E che anzi ne fa perdere a chi lo sostiene?

E Conte fa pure lo splendido con Forza Italia…

Di più. Stanno facendo fuori persino le antiche botteghe popolari per via degli scontrini fiscali. Ieri Giorgia Meloni ha avuto buon gioco a picchiare duro su una vicenda accaduta a Longarone, in Veneto, dove vanno a gambe all’aria i negozi più vecchi perché da quelle parti non funziona internet, non c’è wifi, altro che rivoluzione telematica. Non riescono a trovare una soluzione che non sia pura barbarie neppure in tema di giustizia, dove pretendono di lasciare appesi gli imputati a processi infiniti con la cosiddetta riforma della prescrizione.

Loading...


L’Italia, costoro, la stanno rendendo ridicola agli occhi del pianeta. Conte ha saputo del bombardamento iraniano in Iraq dalla televisione, su Soleimani ancora deve capire che cosa è successo, e sulla Libia, dietro l’angolo di casa, ha collezionato una figura da ebete. Che altro deve succedere per cacciare questo presidente del Consiglio dal posto che occupa senza aver mai preso un voto popolare? E che anzi ne fa perdere a chi lo sostiene?

E Conte fa pure lo splendido con Forza Italia…

Di più. Stanno facendo fuori persino le antiche botteghe popolari per via degli scontrini fiscali. Ieri Giorgia Meloni ha avuto buon gioco a picchiare duro su una vicenda accaduta a Longarone, in Veneto, dove vanno a gambe all’aria i negozi più vecchi perché da quelle parti non funziona internet, non c’è wifi, altro che rivoluzione telematica. Non riescono a trovare una soluzione che non sia pura barbarie neppure in tema di giustizia, dove pretendono di lasciare appesi gli imputati a processi infiniti con la cosiddetta riforma della prescrizione.

Usa Iran

Nella guerra Usa Iran si alternano missili e parole. Ma resta comunque la paura nel mondo

Non dite ai sinistrolesi che Rita Pavone è una cantante. Rula a Sanremo potrà vendere fiori

E lui, il premier Conte, si permette pure il lusso di fare lo splendido “ammiccando” a Forza Italia, ove mai dovesse decidere di allargare la maggioranza. Capite poi perché i grillini perdono pezzi – ieri altri due parlamentari – sia a palazzo che nella società reale?

No, non si regge più la confusione che c’è al governo ed è un dovere civile fare di tutto per buttare giù chi non merita di governare un grande paese come l’Italia. Li abbiamo visti alla prova, c’è bastato. La politica non è cosa per i Cinquestelle, la Nazione ha il diritto di ritrovare onore e dignità. Questa politica sciagurata ne sta distruggendo l’essenza.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.