Immigrato senza biglietto prende a pugni il controllore di un bus e lo manda in ospedale

Loading...

Si allunga la lista delle aggressioni ai danni di un controllore. L’ultimo caso si è verificato a Padova l’ultimo giorno del 2019 intorno alle 15. Come ricostruisce il Gazzettino.it alla fermata davanti al cimitero Maggiore è salito sul bus numero 10 diretto verso Sarmeola di Rubano un immigrato africano. Il controllore che gli ha chiesto il biglietto. Ma il giovane africano ha reagito violentemente. Ha strattonato il controllore che è caduto a terra. Il giovane è riuscito a fuggire. Il dipendente di Busitalia, invece, è stato portato in ambulanza al pronto soccorso dove gli viene diagnosticata la lussazione di una spalla. La prognosi è di 15 giorni.

Immigrato prende a pugni, la reazione del sindacato

«Purtroppo quella dell’ultimo dell’anno è solo l’ultima di una lunga serie di aggressione ai danni dei lavoratori di Busitalia – ha spiegato ieri Vittorio Rosa del sindacato di base Sls – C’è però da registrare, rispetto al passato, un dato positivo. L’azienda pare aver preso coscienza della gravità della situazione e si è impegnata a dotare i controllori delle bodycam».

Loading...

Busitalia, si legge ancora sul Gazzettino.it, fa sapere che, ad oggi, non è stata presa alcuna decisione ma che si sta valutando la possibilità di adottare questi dispositivi che potrebbero essere messi a disposizione dei 13 verificatori in servizio tra Padova e provincia. Le bodycam un paio d’anni fa sono state testate anche dalla Polizia municipale. Utilizzate da diversi anni negli Stati Uniti dagli agenti di polizia, queste microcamere si stanno diffondendo lentamente anche in Italia poiché permettono di effettuare riprese per svariate ore.

Il precedente a novembre

A novembre in piazzale stazione, un dipendente dell’Actv  (l’azienda del trasporto pubblico di Venezia) poco dopo le 5 del mattino, si è trovato in un bus in partenza per il veneziano, fermo al terminal di viale Della Pace. A quell’ora è salito sul mezzo un senegalese pregiudicato di 38 anni. Alla richiesta del biglietto, l’uomo, è andato in escandescenze e ha insultato pesantemente l’autista. Autista che è anche stato colpito da un pugno. Infine, ricorda ancora sul Gazzettino.it, l’immigrato è sceso dal mezzo e ha lanciato sul parabrezza dell’autobus una bottiglia che ha ridotto in frantumi il vetro. A marzo di un anno fa c’era stata un’altra violenta aggressione.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.