Si infuria per l’albero di Natale e picchia la moglie: arrestato

Loading...

È tornato a casa la sera e ha trovato l’albero di Natale addobbato. Lo avevano decorato nel pomeriggio la moglie e i due figli minorenni, mentre lui non era presente.

Così, all’improvviso, ha perso il controllo e ha scaraventato tutti gli ornamenti natalizi a terra.

I fatti

Erano circa le 22 di ieri sera quando l’uomo è rientrato nella sua abitazione di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. E davanti agli occhi si è trovato un albero decorato, pieno di luci colorate e palline. Lo avevano allestito con cura i figli minori con la madre nel giorno dell’Immacolata, come da tradizione. Ma qualcosa, all’imporvviso, gli ha fatti perdere la testa e lo ha mandato su tutte le furie. Così l’uomo si è subito scagliato contro l’albero gettandolo con forza a terra. Alla richiesta di spiegazioni da parte della donna, l’uomo ha iniziato prima a insultarla con parole pesanti e a colpirla con violenti schiaffi al volto. Il tutto sotto gli occhi dei due bambini.

Loading...

Subito la donna ha dato l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto sono così giunti in poco tempo i carabinieri di Scandiano. Come spiega il Resto del Carlino, quando sono arrivati i militari, l’uomo ha perso di nuovo il controllo. Alla vita degli agenti in divisa, l’uomo ha assunto prima un atteggiamento violento e minaccioso nei loro confronti, poi ha cercato in tutti i modi di impedire il loro ingresso in casa. Gli uomini dll’Arma sono però riusciti a immobilizzare l’uomo e a entrare nell’abitazione.

Il racconto della vittima

La 40enne ha quindi raccontato ai militari quanto accaduto poco prima: una volta rientrato in casa, molto probabilmente sotto l’effetto di alcolici, l’uomo si è scagliato prima contro gli addobbi natalizi e poi contro di lei. E a insulti e minacce sono seguite le botte. Una aggressione violenta davanti agli occhi impauriti dei due figli minorenni. Ma questo non è stato un caso isolato. La donna ha infatti raccontato di essere stata vittima della furia dell’uomo in molte altre occasioni. Nell’ultimo anno, lui si è ripetutamente reso protagonista di comportamenti simili con gravi vessazioni e anche violenze nei confronti della 40enne.

Una volta accertati i fatti, e considerata la flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e di resistenza a pubblico ufficiale, l’uomo è stato arrestato dai militari e portato in caserma. Dopo essere stato ascoltato, è stato condotto in carcere.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.