Reggio, stranieri senza biglietto attaccano e feriscono agenti Polfer

Loading...

Arriva da Reggio Calabria la notizia dell’ennesima aggressione commessa da stranieri nei confronti dei rappresentati delle forze dell’ordine, intervenuti a bordo di un treno dopo la segnalazione del controllore, che aveva trovato entrambi i soggetti sprovvisti di regolare titolo di viaggio.

I fatti, stando a quanto riferito dai quotidiani locali che si sono occupati di riportare la notizia, si sono verificati durante la giornata di ieri, venerdì 6 dicembre, a bordo di un treno regionale.

Qui il capotreno, impegnato a verificare che tutti i passeggeri fossero in possesso del biglietto, si è imbattuto nei due stranieri, i quali hanno subito dato segnali di forte ostilità. Innervositi dalla più che lecita richiesta del pubblico ufficiale, che li aveva invitati a mostrare il titolo di viaggio, i due hanno opposto un netto rifiuto, restandosene immobili al loro posto. La situazione è in breve degenerata. Compreso che entrambi i soggetti stavano usufruendo del servizio senza avere pagato, il capotreno ha chiesto loro di scendere alla prima fermata disponibile, ma anche in questo caso ha dovuto scontrarsi con la ferma opposizione degli extracomunitari.

Si è reso pertanto necessario richiedere l’intervento delle forze dell’ordine locali. Allertati dal capotreno, due agenti della polizia ferroviaria sono saliti a bordo del convoglio per rintracciare gli stranieri, che hanno tuttavia seguitato con le loro intemperanze.

Loading...

Alla richiesta dei poliziotti di esibire i documenti ed identificarsi, i due hanno risposto, ancora una volta, con un netto rifiuto. È stato a questo punto che, considerate le circostanze, gli uomini della Polfer si sono visti costretti a scortare entrambi i soggetti fuori dal treno. Stranieri viaggiano a scrocco sul treno e feriscono due agenti Polfer: arrestatiPubblica sul tuo sito

Qui la terribile violenza. Decisi ad evitare il fermo e l’identificazione ad ogni costo, i due si sono rivoltati contro gli agenti, aggredendoli con calci e pugni nel tentativo di guadagnare una via di fuga. Ne è nata dunque una violenta colluttazione, conclusasi a favore dei poliziotti. Questi infatti, non senza qualche difficoltà, sono riusciti ad immobilizzare e ad ammanettati i due esagitati.

Condotti negli uffici della Polfer per essere sottoposti ai dovuti controlli, gli stranieri, di cui non è stata resa nota la nazionalità, sono stati arrestati con l’accusa di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, oltre che per il reato di lesioni personali.

Informato sui fatti, il questore di Reggio Calabria ha emesso nei loro confronti un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Reggio. Dopo aver convalidato l’arresto, il giudice ha poi disposto l’obbligo di dimora presso la loro residenza, con il divieto di lasciare l’abitazione dalle ore 22:00 alle ore 6:00.

Per quanto riguarda gli agenti della Polfer aggrediti dai due extracomunitari, hanno avuto entrambi necessità di raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale di Scilla per ricevere le cure del caso. Medicati dal personale sanitario, sono stati dimessi con una prognosi di 10 giorni ciascuno.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.