Abusi sui chierichetti del Papa: ci sono tre nuove testimonianze choc

Loading...

Altri tre presunti abusi sessuali ai cosiddetti chierichetti del Papa, in Vaticano, nel pre-seminario san Pio X.

Qui, a un tiro di schioppo dalla basilica di San Pietro, vivono circa duecento bambini. In seguito alle testimonianze di due giovani ex chierichetti, che avevano raccontato il rispettivo dolore e choc per le violenze sessuali subite in dentro le mura vaticane, Le Iene hanno raccolto tre nuove testimonianze.

Gateano Pecoraro e Riccardo Spagnoli sono tornati a scavare su un caso spinosissimo per la Chiesa. Nel primo “episodio” dell’inchiesta, le due “iene” erano riuscite a raccontate la storia di Kamil, chierichetti del Papa emerito Joseph Ratzinger e di Papa Francesco. Il Kamil aveva sostenuto di essere stato testimone oculare degli abusi subiti dal compagno di stanza: “A quelle accuse gravissime si erano aggiunte le testimonianze di un secondo giovane, che aveva puntato il dito contro la stessa persone: il seminarista Gabriele Martinelli, poi diventato sacerdote”, scrivono a tal proposito Le Iene.

In seguito, è arrivata la condanna del Vaticano, che ha chiesto il rinvio a giudizio di Don Gabriele Martinelli con la pesante accusa di abusi sessuali e di don Enrico Radice, rettore del preseminario all’epoca dei fatti, con l’accusa di favoreggiamento.

Loading...

Dopo il primo servizio andato in onda, si era unito al coro degli accusatori anche un secondo ragazzo, che aveva puntato il dito sempre contro lo stesso seminarista, poi diventato sacerdote, che respingeva fermamente le accuse proprio come avevano fatto anche tutte le più alte cariche sopra di lui. Nel servizio di ieri, partendo da una e-mail contenente quelle che sono le nuove accuse, Gaetano Pecoraro ha incontrato altri tre presunti abusati e presunti abusatori. Le accuse sono sempre le stesse e in alcuni casi risalgono agli anni a cavallo tra gli anni Ottanta e i Novanta.

I tre alcuni seminaristi raggiunti dalle “iene” testimoniano di essere state vittime o di essere a conoscenza di abusi sessuali ai danni di ragazzini di soli undici anni. Uno di loro, in riferimento a un ragazzino dell’epoca, racconta: “Sono uno di quelli che ha fatto più anni, 3 di medie e 5 di superiori […] L’ha buttato sul letto…con intenzioni ambigue…”. E poi ecco un altro testimone che dice di essere stato molestato da un docente del pre-seminario:”Aveva una sua stanza, mi ha chiesto di avvicinarmi, avevo o 10 o 11 anni, mi mette una mano più o meno sulla gamba così, piano piano questa mano veniva su, e lui mi mise una mano così, il dito sopra e la mano sotto, a cucchiaio”, in riferimento all’organo genitale.

Arrivano così a a cinque i casi di pedofilia e a tre quelli dei sacerdoti coinvolti.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.