Parma, senza biglietto aggrediscono controllori: nigeriani denunciati

Loading...

Nuovo episodio di aggressione ai danni dei controllori da parte di stranieri senza biglietto, questa volta avvenuto su un autobus in servizio nella città di Parma.

I fatti si sono svolti durante il pomeriggio dello scorso mercoledì 13 novembre, a bordo di un mezzo pubblico della linea 5 gremito di passeggeri. Tutto tranquillo, almeno fino al momento in cui sul bus non sono saliti due controllori delle Tranvie elettriche Parmensi (TeP).

Gli operatori hanno iniziato ad effettuare i dovuti controlli a bordo del mezzo, per verificare che tutti i passeggeri fossero in possesso di regolare titolo di viaggio, ma le cose hanno iniziato a complicarsi quando a divenire oggetto della loro attenzione sono stati tre nigeriani. Questi, sprovvisti di biglietto, si sono fin da subito mostrati ostili e particolarmente aggressivi nei confronti dei controllori. Oltre al fatto di non essere in regola, tra l’altro, gli extracomunitari hanno dato in escandescenze nel momento in cui hanno compreso che sarebbe stata loro comminata una sanzione amministrativa.

Loading...

Ecco il motivo per cui si sono rifiutati sia di esibire i documenti che di declinare le proprie generalità, nonostante l’insistenza dei dipendenti della Tep. Quando l’autobus è giunto all’altezza di strada della Repubblica, a bordo la situazione si è fatta ancora più incandescente, con una vera e propria aggressione fisica nei confronti dei due operatori. Senza biglietto, attaccano controllori e tentano di sottrarre tablet: denunciati nigerianiPubblica sul tuo sito

Gli africani, infatti, si sono scagliati contro di essi, spintonandoli e strattonandoli con forza, nel tentativo di impossessarsi dei loro tablet. La colluttazione che si è venuta a creare ha spinto il conducente ad arrestare la corsa del mezzo per intervenire, cosa che ha convinto uno dei tre responsabili a fuggire dal posto prima del più che probabile arrivo delle forze dell’ordine.

Ed in effetti così è stato. Grazie ad una segnalazione telefonica inoltrata dall’autista su richiesta dei controllori, in breve sono giunte sul posto due volanti della questura di Parma. Gli agenti sono saliti a bordo dell’autobus, prendendo in custodia due dei tre responsabili e conducendoli negli uffici di Borgo della Posta per le consuete operazioni di identificazione ed incriminazione.

È risultato trattarsi di due uomini di nazionalità nigeriana, uno di 22 anni e l’altro di 32, entrambi in possesso di regolare permesso di soggiorno nel nostro Paese. Gli stranieri, tutti e due con precedenti di polizia, sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di interruzione di pubblico servizio, rifiuto a fornire le proprie generalità e resistenza a pubblico ufficiale.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.