Lo operano alla vescica e muore in ospedale: medici sotto indagine

Loading...

Doveva essere un intervento alla vescica senza complicazione e invece un pensionato ci ha rimesso la vita.

Un’infezione lo ha colpito e ucciso, dopo essere stato rimpallato tra ospedale clinica.

Del caso possibile malasanità ne parla Il Messaggero, raccontando come ora siano indagati – per omicidio colposo – ben tredici medici, tra la clinica Villa Betania e l’ospedale Cristo Re.

Loading...

La vittima è un sessantenne, trapassato il 30 luglio dopo aver subito due operazioni: cistectomia totale, asportazione della vescica e anche della prostata.

La procura ha messo nel mirino l’intervento durato più di sei ora in clinica: la tempistica è sospetta perché troppo lunga. Oltre a questo, il paziente – trasferito al nosocomio, al reparto di terapia intensiva – sarebbe stato “trascurato” per troppi giorni prima del secondo intervento, resosi necessario per l’infezione sopraggiunta.

“Negligenze e imperizie”, si legge nel capo di imputazione contro i medici del magistrato, che indaga a seguito della denuncia della vedova, che vuole giustizia. E sapere come e perché è morto suo marito.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.