Comuni senza soldi costretti a pagare per i migranti minorenni

Loading...

L’accoglienza dei richiedenti asilo, specie se minorenni o presunti tali, deve andare avanti anche se i comuni dichiarano di non avere più denaro sufficiente per garantirla.

Esempio emblematico i due casi riguardanti le amministrazioni comunali di Agrigento e di Favara (Agrigento), costrette da un provvedimento del giudice a proseguire con il pagamento delle spese per i minori non accompagnati.

Loading...

Stando a quanto riferito da “AgrigentoNotizie“, che ha riportato i fatti, sono state le cooperative “GeaCoop“, operante a Favara, “Maometto” e “La mano di Francesco“, attive nel comune di Agrigento, a segnalare il caso in tribunale tramite i loro legali, Giuseppe Scozzari ed Angelo Sutera. Tutte e tre le cooperative, infatti, hanno denunciato di non avere ricevuto i fondi necessari a coprire le spese per un anno di accoglienza. Le amministrazioni comunali hanno spiegato loro di non avere più la necessaria copertura finanziaria per continuare a sostenere i costi. Provvedimento del giudice obbliga comuni a pagare le rette per i minori stranieriPubblica sul tuo sito

A risolvere la questione la delibera del giudice Silvia Capitano, del tribunale agrigentino. Nella sua sentenza, infatti, si legge che “l’obbligo di assistere i minori non accompagnati è sempre previsto dalla legge, indipendentemente dal fatto che l’ente pubblico abbia o meno previsto la relativa copertura finanziaria nella spesa di bilancio”.

Che i soldi ci siano o meno, i comuni di Favara e di Agrigento dovranno pagare. Nello specifico, il primo dovrà versare la somma di 57mila euro alla cooperativa “GeoCoop“, ed il secondo 78mila alla coop “Maometto” e 124mila a “La mano di Francesco“.

Il tutto per un tolale complessivo di ben 259mila euro.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.