Anche Zingaretti agita il governo: “I grillini sono degli irresponsabili”

Loading...

Scintille nel governo giallorosso: a dominare è il caos. All’interno dell’esecutivo non filtra certamente aria positiva, anzi: la crisi potrebbe essere alle porte.

A dare forza a questo ipotetico scenario è stato il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, che sul proprio profilo Twitter ha avvertito chiaramente: “Un ultimatum al giorno toglie il governo di torno”. Il durissimo allarme è arrivato dopo l’improvvisa offensiva targata Movimento 5 Stelle: “Senza di noi non si va da nessuna parte”.

Loading...

Gli animi

A rilanciare il tweet ci ha pensato inizialmente il segretario Nicola Zingaretti, che poi è sbottato: “Sono basito da tanta irresponsabilità visto che la manovra è stata approvata neanche 48 ore fa ed ora è a Bruxelles dove la stanno esaminando”. Il governatore della Regione Lazio ha infine concluso: “Adesso vedremo la discussione parlamentare, ma godiamoci il fatto che questo Paese crede in questa manovra economica. È una bella manovra, abbiamo il dovere di trovare l’unità”. Sono poi seguiti il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e il vicesegretario del Pd Andrea Orlando, che ha aggiunto: “Registriamo che M5S continua a tenere nel mirino i lavoratori dipendenti a basso reddito con la singolare argomentazione che 50 euro di taglio del cuneo sono pochi! Bene, aumentiamoli!”.

Ma nel Partito democratico si registra anche la presenza di alcune figure pronte a placare le polemiche. Maurizio Martina è dell’idea che “alcuni rilievi che stanno emergendo su alcune norme in legge di bilancio per le partite Iva vadano ascoltati con attenzione” e si dice certo sul fatto che “il governo sarà pronto a lavorare a miglioramenti che non penalizzino i lavoratori autonomi ma li aiutino”. Anche Ettore Rosato ha considerato la posizione del M5S come un “non ultimatum” e ha invitato a “drammatizzare”.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.