Stangata per gli scontrini Multe fino a 2000 euro

Loading...

La manovra anti-evasione comincia a prendere forma. I giallorossi sono pronti per il varo di una legge di Bilancio che inasprirà (e di molto) i controlli sull’evasione.

Di fatto con il piano varato dal governo una fetta importante di questa nuova stagione dei controlli fiscali potrebbe declinarsi sul fronte degli scontrini fiscali. La lotteria legata agli scontrini potrebbe portare a un’ondata di multe e sanzioni che si abbatteranno sui commercianti. Infatti la stangata scatterà per tutti quegli esercenti che non inseriranno il codice fiscale dell’acquirente per consentire a chi acquista un prodotto di partecipare alla lotteria con le estrazioni. Le sanzioni su questo fronte sono molto pesanti e vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2000 euro. In questo scenario si innesta anche l’incentivo per l’uso delle carte al posto dei contanti.

Loading...

Infatti chi pagherà con carta potrà avere il doppio delle possibilità per mettere le mani sul bottino che verrà estratto. I premi potrebbero andare dai 10 fino ai 50mila euro. Secondo quanto riporta ilMessaggero, nella bozza della manovra c’è anche un cambiamento sul piano della riscossione. I Comuni infatti avranno gli stessi poteri di Equitalia. A conti fatti da questa lotta all’evasione potrebbero arrivare secondo un’ipotesi ottimistica circa 3,47 miliardi di euro. Ma nella versione al ribasso, le entrate potrebbero ammontare a 2,64 miliardi. Inoltre il nuovo piano fiscale potrebbe portare anche ad una stretta sulle compensazioni Irpef e Ires. In questo caso, nel dettaglio, i contribuenti che hanno un credito col Fisco superiore a 5mila euro di fatto potranno chiedere attraverso un commercialista la compensazione con un debito fiscale. Insomma le novità in arrivo sono parecchie. Ma la sensazione è che i controlli diventeranno più pressanti soprattutto sul fronte dei commercianti e degli esercenti. Le sanzioni da 2000 euro potrebbero essere un deterrente importante per ridimensionare l’evasione fiscale.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.