Un abbraccio: la nuova tecnica dei ladri per derubare gli anziani

Loading...

Un anziano, vedovo da pochissimo tempo, è stato prima avvicinato da una donna al supermercato, poi consolato e infine derubato del bancomat

La ladra è stata individuata dalle forze dell’ordine e denunciata per furto e per uso indebito di carte di credito. Il fatto è avvenuto qualche giorno fa al centro commerciale Carrefour sulla Vigentina, nel pavese. La vittima è un uomo di 76 anni che è stato avvicinato con furbizia da un’italiana 45enne residente a Pavia. La donna avrebbe individuato la sua preda all’interno del supermercato.

Loading...

Probabilmente ha scelto l’anziano signore perché appariva bisognoso di conforto e consolazione. Da quanto emerso in seguito l’uomo infatti sarebbe rimasto vedovo da pochissimo tempo. L’astuta truffatrice lo ha avvicinato e gli ha chiesto se avesse bisogno di qualcosa e se poteva rendersi utile. Il 76enne a quella richiesta non ha potuto dire di no e, felice di poter raccontare a qualcuno il suo dolore, le ha aperto il cuore raccontandole del recente e doloroso lutto che lo aveva colpito. La donna a quel punto lo ha ascoltato, consolato e infine abbracciato.

E proprio mentre lo stava abbracciando, con una mossa fulminea e mirata, ha introdotto le sue mani all’interno della giacca del povero sventurato e, senza che questi se ne accorgesse, gli ha sfilato il portafoglio con all’interno il bancomat. Quando l’uomo si è reso conto del raggiro, la ladra era ormai lontana. Anzi, aveva già usato il bancomat tre volte prelevando in totale mille euro. La vittima non ha potuto fare altro che rivolgersi alla polizia, raccontare del furto subito e denunciare la truffatrice. Subito gli agenti della Squadra mobile della questura si sono messi in azione visionando i filmati delle telecamere di sicurezza presenti all’interno del centro commerciale. La donna è stata individuata e denunciata sia per furto che per uso indebito di carte di credito.


il giornale.it


Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.