Ong buonista sfida di nuovo Salvini. “Il tuo odio non ci fermerà” con tanto di propaganda.

Loading...

Torna in campo la Ong Mediterranea e lo fa sfidando ancora il governo. La nave umanitaria infatti ieri ha lasciato il porto di Palermo per dirigersi verso le coste della Libia.

Allo scopo di segnalare la presenza di migranti in mare che tentano la traversata verso l’Europa. E poi? Che fine faranno?

E non è tutto. Non appena l’ong ha lasciato il porto siciliano, ha mandato un messaggio di sfida al governo. Di seguito cosa ha dichiaro.

“Abbiamo lavorato fino a tardi, superato quattro ispezioni della Capitaneria di Porto, resistito a mesi di frustrazione, di fronte alla barbarie della chiusura dei confini. Oggi finalmente la Mare Jonio torna a solcare il Mediterraneo”.

Loading...

Esultanza anche da parte del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “La nave Mare Jonio torna a solcare le acque del Mediterraneo centrale – dice il sindaco della città siciliana.

A bordo come sempre la bandiera di Palermo sventola accanto al tricolore, per ricordare che la nostra città è in prima fila per difendere ed applicare i valori della Costituzione e per difendere il bene supremo della vita umana. Buon vento”.

Ma adesso Mediterranea rilancia la sfida all’esecutivo e soprattutto al Viminale con uno spot di propaganda per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’immigrazione.

Lo slogan parla chiaro: “Il vostro odio ci spaventa, ma non può fermarci”. Una frase chiara che di fatto riapre il fronte tra la stessa ong e il ministro Salvini.

E pensano forse che Salvini si fermi davanti ad una sfida del genere?

Fonte: Il Giornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.