Numeri da Capogiro. Ecco come crollano gli Sbarchi. Ecco la vera vittoria di Salvini…

Loading...

Ismu: “- 80%” sugli sbarchi. Ma allora la cura salvini funziona? Eccome!
Clandestini, adesso crollano gli sbarchi, ecco i numeri da capogiro.
E c’è chi ringrazia il Capitano Salvini!

Sono Poco più di 23mila i migranti sbarcati in Italia, l’80% in meno rispetto all’anno 2017 quando erano stati 119mila.
Numeri niente male!

Su il Populista leggiamo che:

La cura Salvini funziona, e alla grande! L’Ismu, la Fondazione milanese di studi sulla multietnicità, certifica il crollo vertiginoso degli sbarchi dei clandestini, con numeri da capogiro mai visti. Altro che le politiche buoniste dei governi tecnici a guida Pd! “Il drastico rallentamento degli sbarchi, che prosegue dall’estate del 2017, ha determinato nel 2018 il più basso numero di migranti giunti in modo non autorizzato sulle coste italiane”, dichiarano in una nota.

Loading...

Secondo le elaborazioni Ismu, su dati del ministero dell’Interno, nel 2018 appena concluso sono stati infatti poco più di 23mila i migranti sbarcati in Italia, l’80% in meno rispetto all’anno 2017 quando erano stati 119mila. Il dato, inferiore anche a quello registrato nel 2013 (governi Monti-Letta), modifica lo scenario dopo quattro anni di arrivi a sei cifre (tra i 120 e i 180mila dal 2014 al 2017, da Berlusconi a Gentiloni).

Tra i cambiamenti anche le nazionalità degli sbarcati: per un terzo i migranti provengono da Tunisia (oltre 5mila persone) e da Eritrea (3.300), al terzo posto gli iracheni con 1.744 sbarcati. Sebbene la Libia sia ancora il principale paese di partenza dal continente africano, è diminuito sensibilmente il suo peso percentuale in favore di altre zone tra cui in particolare la Tunisia: nel 2018 è partito dalla Libia il 54% dei migranti giunti in Italia via mare, mentre l’anno precedente la percentuale era del 90%. Il prossimo teatro su cui lavorare è dunque la Tunisia. A parte questo, due sole parole: grazie, Salvini!

I numeri fanno ben sperare.
Vediamo se il trend migliorerà ancora di più.

Diteci la vostra!
Grazie.

Foto Credits: Il Populista

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.