Formigoni, sequestrati 5 milioni di Euro cash dalla Procura: come faceva ad avere tutto questo denaro liquido?

Coinvolti anche l’ex faccendiere Pierangelo Daccò e l’ex assessore Antonio Simone: in totale la cifra sequestrata è di 30 milioni di euro. Proprio per i casi San Raffaele e Maugeri, l’ex governatore della Lombardia è già stato condannato in primo grado a sei anni con l’accusa di corruzione

La Procura della Corte dei Conti della Lombardia ha disposto il sequestro di 5 milioni di euro a carico dell’ex Governatore della Regione Roberto Formigoni per la vicenda Maugeri. I pm contabili hanno eseguito sequestri “conservativi” anche a carico di altre persone coinvolte, tra cui l’ex faccendiere Pierangelo Daccòe l’ex assessore Antonio Simone. In totale la cifra supera i 30 milioni di euro.

Proprio per i casi San Raffaele e Maugeri, Formigoni è già stato condannato in primo grado a sei anni con l’accusa di corruzione. In appello il pg ha chiesto “il massimo della pena”, ritenendo i fatti “gravissimi” e non meritevoli di alcuna attenuante. Secondo la difesa, invece, la teoria dell’accusa “prima ancora di essere provata non tiene sotto il profilo della logica. Qui i giudizi, le impressioni si sostituiscono ai fatti. E sostenere che a monte c’è un sistematico asservimento” di Roberto Formigoni “e a valle le pressioni che egli fa, è una invenzione”, ha dichiarato uno degli avvocati dell’ex governatore, Luigi Stortoni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.