Monti non si arrende: “Salvini è pericoloso e l’Europa ha fatto bene” ma si copre di ridicolo ancora di più.

Loading...

In questi giorni i due vicepremier con il presidente del Consiglio hanno aperto una porta per la trattiva Ue, eppure qualcuno ha ancora da ridire.

Stiamo parlando di Mario Monti, che nelle ultime settimane si sente particolarmente ispirato. O almeno così sembra dalle sue frequenti dichiarazioni contro il governo giallo verde.

In un’intervista al Corriere critica le mosse del governo sul fronte economico, parlando di un “Tsipras moment” in Italia.

“L’impatto con la Commissione e forse la scoperta che fuori dall’Italia non si pensa affatto che dopo leEuropee di maggio questa Europa sia morta, avranno contribuito. Certe idee facevano parte della bolla nella quale vivevano nostre forze di governo. Invece hanno visto che una Commissione efficace e la straordinaria unità di tutti gli Stati membri nel sostenerla, quindi hanno capito che bisogna fare qualcosa. Credo che stiamo arrivando allo “Tsipras moment”, ma il “Salvini-Di Maio moment” è più diluito nel tempo. Tsipras cambiò idea in pochi giorni, perché capiva che i greci non volevano uscire dall’euro. In Italia invece Di Maio e Salvini, specialmente il secondo, hanno cercato di eccitare gli animi in chiave antieuropea praticamente dal primo giorno, fino alla settimana scorsa. Ora stiamo arrivando al momento in cui si capisce che la realtà è diversa da come la si immaginava. E che bisogna tenerne conto”.

Loading...

Ma il suo obiettivo preferito resta Salvini, come dimostra nel seguito delle sue dichiarazioni:

“L’abolizione di ogni forma di correttezza politica lo fa salire nei sondaggi più delle misure concrete: la gente si sente sdoganata nel dire quel che ha sempre pensato, ma prima non si poteva dire. Come italiano del Nord, sensibile ai temi dell’economia, mi sono chiesto più volte in queste settimane se dovessi essere contento dell’ascesa della Lega nei sondaggi e del calo di M5S; in fondo la prima capisce meglio i temi dell’economia e ha più capacità ed esperienza amministrativa. Ma ai miei occhi Salvini ha in sé due vene di pericolosità che i 5 Stelle non hanno: l’avversione all’Europa e una sorprendente capacità di impartire agli italiani un corso quotidiano di diseducazione civica. Non è poco”.

Per Monti l’Europa non ha colpe e non è stata troppo severa, ha soltato provato a fermare “irrealismo e irresponsabilità”.

Per l’ex premier l’attuale governo si è chiuso in una bolla pericolosa, mentre anche grazie all’operato del suo governo gli italiani hanno superato la crisi.

Ma di quale superamento parla?

Fonte: IlGiornale

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.