Indagine durata due anni. Ora l’identikit dell’evasore multimilionario. E pensare che era solo … Chi è e come ha fatto.

Loading...

L’indagine è durata due anni. Alla fine si riesce a risalire all’entità dell’evasione dell’uomo, un meccanico pensionato che commerciava con i pezzi di auto d’epoca.

Il meccanico pensionato aveva messo su un business gigantesco all’interno della sua officina specializzata nella riparazione di auto d’epoca e da competizione con un’evasione fiscale milionaria.

La confisca messa in atto dai finanzieri ammonta a 1.361.296 tra fondi d’investimento e polizze vita possedute dal meccanico che in provincia di Vicenza era divenuto un “guru” della auto d’epoca e da competizione.

Infatti, nella sua officina sono transitati moltissimi clienti da tutta Italia con ordini provenienti addirittura dall’estero. Un’attività completamente sconosciuta al fisco che la Finanza ha scoperto con due anni d’indagine attraverso i quali è riuscita a venire a capo dell’entità di un’evasione fiscale che ammonterebbe a oltre 2 milioni di euro di tasse non versate.

Loading...

L’evasore avrebbe compiuto le sue malefatte già dal 2011. Sequestrati quattro conti correnti con 18.000 euro sopra, 40.000 euro in contanti e un pc sopra il quale sono stati trovati documenti contabili che dimostrerebbero la coscienziosa evasione fiscale dell’uomo.

Ed ancora tre depositi di titoli per un valore complessivo di 107.000 euro oltre a 1,843 di oro e gioielli, polizze vita e fondi d’investimento per un totale di quasi 4 milioni di euro.

Diversi i stratagemmi utilizzati: utilizzo delle Postepay dei propri collaboratori, spedizioni in contrassegno.

Fonte: Il Giornale

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.