Il Comune si piega alle richieste dei musulmani. Via il maiale dalle mense scolastiche. E al suo posto ecco cosa arriva.

Loading...

Nel Comune di Peschiera Borromeo, in provincia di Milano, numerosi genitori stanno protestando con forza contro i menù scolastici proposti dallo scorso 8 ottobre.

Il menù in questione, messo a punto dal gruppo Pellegrini S.p.a., interesserà gli istituti “R. L. Montalcini” e “Fabrizio De Andrè” ed ha ottenuto la totale approvazione dell’Agenzia di tutela della salute (Ats). Dello stesso avviso, tuttavia, non sembrano essere le famiglie degli alunni.

Non si tratta di preferire cibi biologici, frutta e verdura di stagione e prodotti di panificio con basso contenuto salino. Questo, in realtà, non può che far bene ai ragazzi.

Ma a scatenare forti polemiche è la decisione, ingiustificabile, di eliminare del tutto la carne di maiale e di favorire l’utilizzo del pollo al posto del manzo, il cous cous e le polpettine di ceci.

Loading...

Una “strizzata d’occhio” alla comunità islamica del posto, questa sarebbe l’accusa dei genitori, i quali non accettano che ai loro figli vengano negati o imposti degli alimenti semplicemente per accontentare i cittadini stranieri.

La diatriba, ben lontana dall’esaurirsi, è poi dilagata su Facebook, tanto da riuscire a destare l’attenzione di Massimo Bastoni, consigliere regionale della Lega a Milano, che ha subito preso le parti delle madri e dei padri sdegnati.

Ecco le sue dichiarazioni: “Non scherziamo! La carne, anche suina, deve essere fornita nei pasti scolastici. Chi fa di testa sua contravvenendo alle direttive regionali dovrà farsi da parte”.

Determinati ad arrivare in fondo alla vicenda, i genitori intanto hanno dato avvio ad una raccolta firme.

Fonte: Il Giornale

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.