L’Europa allora ci prende in giro? Guardate dove vogliono far sbarcare i migranti. Occhio alla bozza.

Loading...

Lo aveva annunciato a gran voce Matteo Salvini: l’Italia non intende più stare al gioco e alle regole stipulate dell’Ue con l’allora governo Renzi.

La voce grossa del vicepremier leghista si tradusse nella posizione assunta da Giuseppe Conte al famoso Consiglio Ue sui migranti. Dopo lunghe trattative notturne, i capo di Stato e di governo se ne uscirono con un accordo: “Chi sbarca in Italia, sbarca in Europa“.

Ora l’operazione Sophia, guidata dall’Italia, prevede l’impiego di navi militari dei Paesi Ue per il pattugliamento delle acque tra Europa ed Africa e l’eventuale salvataggio di migranti in mare. Che fino ad oggi venivano tutti (o quasi) sbarcati in Italia.

Al termine dell’incontro spunta la prima bozza arrivata dall’Europa, ovvero una beffa per il nostro Paese, perché non indica i porti presso i quali le unità militari potranno essere sbarcati.

Loading...

E coi nostri scali marittimi che sono i più vicino alle coste africane è facile immaginare dove finiranno ancora una volta gli immigrati se nella “nuova” iperazione Sophia non saranno incidati i porti di scarco e le relative condizioni per portarli in uno piuttosto che in un altro.

Per l’Ue servirebbe un accordo tra i 28 Paesi membri e Bruxelles non è intenzionata né a fare pressioni né a partecipare. La palla quindi passa ai capi di Stato e chissà quando se ne riparlerà.

Meno male che si parlava di “solidarietà” e accordi. Staremo a vedere cosa accadrà.

Fonte: Libero

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.