Migranti, la guerra della Libia alle Ong: “Così li obbligano a tornare in Nord Africa”

Loading...

Affondare i barconi. Fonti militari hanno rivelato al Fatto quotidiano la tecnica usata dalla Guardia costiera libica per fermare i gommoni dei disperati prima che possano venire raccolti delle navi delle Ong, direzione Italia ed Europa. Le motovedette libiche avvicinano i barconi e li colpiscono per affondarli: in questo modo, brutale, costringono i migranti a salire a bordo delle imbarcazioni della Guardia costiera e tornare sulle coste africane. Chi rifiuta, viene tirato su a forza.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.