L’immigrata sopravvissuta denuncia l’Italia ma la reazione di Salvini è clamorosa. Ecco cosa è successo.

Loading...

Josefa, l’immigrata del Camerun salvata dalla Ong Open Arms, denuncerà la Libia e l’Italia.

Sbarcata a Palma di Maiorca ha subito fatto presente la sua intenzione di chiedere giustizia per quanto accaduto.

Josefa denuncia l’affondamento del suo barcone, le cui responsabilità sono da lei attribuite alle autorità libiche e il rifiuto italiano di far sbarcare i cadaveri raccolti in mare.

Questo, almeno, è quanto riportato sul quotidiano spagnolo Diario de Mallorca.

Puntuale e pungente è arrivata la risposta del ministro degli Interni.

“Non meritano risposta le ong che insinuano, scappano, minacciano denunce ma non svelano con trasparenza finanziatori e attività. La denuncia di Josefa? Qualcuno strumentalizza una vittima per fini politici”.

Loading...

Poi ha aggiunto: “Noi denunceremo chi, con bugie e falsità, mette in dubbio l’immensa opera di salvataggio e accoglienza svolta dall’Italia”. E “se la Ong spagnola ha preferito rifiutare l’approdo in Italia per scappare altrove è un problema suo. I porti siciliani erano aperti anche per accogliere i cadaveri a bordo, e per questo alla Ong era stata esclusa l’opzione Lampedusa: l’isola è infatti sprovvista di celle frigorifere per i corpi”.

Cosa te ne pare?

Fonte: Libero

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.