QUATTRO NOMADI ENTRANO IN CASA E RUBANO LA PENSIONE ALLA NONNINA 85ENNE

Loading...

QUATTRO NOMADI ENTRANO IN CASA E RUBANO LA

PENSIONE ALLA NONNINA 85ENNE

Quattro ladre rom si sono intrufolate nell’appartamento di un’anziana signora italiana di 85 anni rubandole la pensione.

È successo a San Paolo Civitate, piccolo comune di circa 6mila anime in provincia di Foggia, dove le malviventi – senza fissa dimora – sono state arrestate dalle forze dell’ordine.

Si tratta, come scrive La Gazzetta del Mezzogiorno, di due donne di 49 e 48 anni e di due ragazze di 25 e 23: soggetti già noti agli inquirenti per i loro precedenti penali (reati contro il patrimonio per l’esattezza).

Loading...

L’inseguimento alle rom

Ma veniamo ai fatti. Nel pomeriggio di mercoledì scorso, l’85enne preda della banda femminile ha chiamato il numero unico per le emergenze, chiedendo aiuto: era stata appena vittima di un furto in casa, commesso da quattro donne nomadi. La vittima ha raccontato alla polizia che le rom le erano entrate in casa con l’inganno, per poi rubarle la pensione di 400 euro, riuscendo a fornire ai carabinieri una descrizione precisa delle ladre, con tanto di targa dell’auto sulla quale le criminali sono salite per fuggir via.

Le ricerche sono così partite celermente e tutte volanti sono state allertate: nel giro di pochi minuti una pattuglia dei militari ha incrociato la vettura segnalata, mettendosi così al suo inseguimento. Gli uomini dell’Arma ha bloccato la macchina e condotto in caserme per tutti gli accertamenti di rito le responsabili del furto.

I 400 trafugati sono tornati nelle mani della legittima proprietaria, mentre le quattro rapinatrici sono state trasferite al penitenziario di Foggia.

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.