Lannutti: ‘Ecco il mio libretto di lavoro. Non permetterò a nessuno di mettere in dubbio il mio percorso di vita’

Loading...

“Ai diffamatori e pennivendoli, ventriloqui di un regime marcio, corrotto: il mio libretto di lavoro (17.3.1964)”.

Così il senatore del M5S Elio Lannutti su Facebook condividendo la foto del suo libretto di lavoro.

Il fondatore di Adusbef racconta di aver svolto i lavori più umili: incominciò all’età di 14 anni e, senza fermarsi per 55 anni, “sempre a schiena dritta, con onestà e mani pulite” fece diversi mestieri.

Tra i tanti mestieri svolti da Lannutti, l’operaio, il muratore, il carpentiere, il cameriere, lo scaricatore ai mercati, la guardia del corpo, il bancario e il segretario.

Loading...

L’esponente pentastellato ha fatto sapere di aver vissuto sia in Italia che all’estero, dove – ha sottolineato -ha lavorato nei locali pubblici “dove era vietato l’ingresso ai cani ed agli italiani”.

Tutto questo lo ha fatto per guadagnarsi da vivere e pagarsi gli studi.

“Non permetterò a nessuno di mettere in dubbio il mio percorso di vita, costato fatica, sudore, sacrifici, rinunce, come nella cultura dei contadini poveri, nelle campagne d’Abruzzo in Val di Sangro, figlio di braccianti,dove sono nato e ne vado fiero,” ha concluso Lannutti.

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.