Anna Ascani, capolavoro totale della piddina: “So che dire fascisti è sbagliato, ma…”

Loading...

Anna Ascani colpisce ancora. Questa volta lo fa di buon mattino, rigorosamente su Twitter, dove rilancia un breve estratto di un articolo di Salvatore Merlo su Il Foglio, in cui si dà conto delle parole di Giuseppe Casalino, che avrebbe detto al giornalista: “Adesso che il Foglio chiude, che fai? Mi dici a che serve il Foglio? Perché esiste?”. Una frase che scatena la piddina, la quale – come un disco rotto – tira in ballo il fascismo. E scrive: “Prima i censimenti, poi gli arresti a caso, poi le azioni penali contro i parlamentari che dissentono, infine la chiusura dei giornali. So che ‘fascisti’ è un termine che non va bene. Ma ne esiste uno più adatto per i metodi eversivi e intimidatori di questa gente?”. Si riferisce, in questo caso, ai grillini: fascisti, tutti fascisti. Peccato però che – ed eccoci all’ennesimo capolavoro – la Ascani riesca a smentirsi nelle poche battute concesse da un tweet: “So che fascisti è un termine che non va bene”, premette. Ma lo usa lo stesso: applausi (ironici, s’intenda).

Loading...
Anna Ascani

@AnnaAscani

Prima i censimenti, poi gli arresti a caso, poi le azioni penali contro i parlamentari che dissentono, infine la chiusura dei giornali.
So che “fascisti” è un termine che non va bene. Ma ne esiste uno più adatto per i metodi eversivi e intimidatori di questa gente?

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.