Berlusconi contro il Decreto Dignità: ‘Faremo di tutto per cambiare questa legge’

Loading...

“Faremo di tutto per cambiare questa legge, non è quello che il Centrodestra aveva proposto ai propri elettori”.

Così Silvio Berlusconi contro il Decreto Dignità.

Il leader di Forza Italia in una lettera al Corriere della Sera ha scritto che “con il Decreto Dignità il governo Conte-Di Maio-Salvini ha mostrato il suo vero volto”. E questo, ha spiegato, “forse è un bene, perché apre gli occhi a quanti fino ad oggi si erano illusi, anche fra gli elettori di centro-destra”.

B. si è detto “preoccupato” per questo decreto e ha fatto sapere che “Forza Italia farà di tutto per fermare questa legge”.

Il Decreto Dignità, ha aggiunto, “è certamente un male per le imprese, per i lavoratori, per l’occupazione, per i veri e propri drammi sociali che l’Italia deve affrontare”.

Loading...

“Ci sono 15 milioni di italiani in condizioni di povertà, – ha proseguito – dei quali quasi 5 milioni in povertà assoluta, tre milioni di giovani che non studiano e non lavorano, tre milioni di anziani che rinunciano a cure mediche indispensabili perché non se le possono permettere”.

“Molti elettori – ha continuato l’ex premier – hanno dato fiducia ai partiti dell’attuale maggioranza proprio perché speravano che facessero qualcosa per dare una risposta a questi problemi”.

“Ora la prima risposta è arrivata, e non solo non risolve nulla, ma al contrario aggrava le difficoltà di famiglie e imprese,” ha scritto ancora.

Poi l’affondo contro Luigi Di Maio, che “vuole regolare per decreto una cosa che non ha mai conosciuto, il mondo del lavoro”.

“Non avendo idee originali, – ha proseguito Berlusconi – rispolvera ricette vecchie che sono fallite in tutto il mondo: sembra incredibile ma il ministro del Lavoro ripropone nel 2018 soluzioni vetero-comuniste già sconfitte nel ‘900 e alle quali non credono più nemmeno i sindacati seri”.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.