Edward Luttwak, la bomba che fa godere l’Italia: “Vi svelo il piano di Trump per affondare la Germania”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha una grande occasione per contrastare lo strapotere tedesco grazie a Donald Trump. Il politologo Edward Luttwak punta i riflettori sull’incontro che il premier italiano avrà il 30 giugno a Washington, 15 giorni prima del vertice Nato. A Italia Oggi Luttwak spiega: “I tedeschi hanno mandato un messaggio assurdo a Washington, ossia che non possono spendere più dell’1,7% per la difesa. ‘Siamo poveretti’ hanno avuto il coraggio di dire. Non basta. ‘Se avessimo i soldi’ hanno aggiunto ‘non sapremmo nemmeno come spenderli, perché non c’è proprio bisogno di niente'”.

Secondo Luttwak questa è proprio la posizione che già la cancelliera AngelaMerkel ha già espresso in faccia a Trump. Così grazie ai tedeschi, gli italiani sono diventati i preferiti degli Stati Uniti: “Più o meno. Certo – dice Luttwak – ci sono anche degli aspetti più subdoli in questa vicenda, ossia il fatto che l’Italia è l’alleato che rappresenta una piattaforma americana, rappresentata non solo da Sigonella e Aviano, ma da tutta la presenza italiana nel Mediterraneo. Tuttavia, è innegabile che oggi l’Italia goda del pieno appoggio di Trump”.

La partita che Trump giocherà al vertice Nato svela i suoi veri piani in ambito commerciale, con la guerra dei dazi in piena esplosione: “Vuole far cessare un disequilibrio: solo il mercato americano è aperto, mentre tutti gli altri mettono tariffe e barriere. Anche in questo caso l’Italia può beneficiarne, perché la crisi con l’Italia non è così acuta come la Germania. Sì, di nuovo la Germania. Perché i tedeschi sfruttano l’euro per mantenere l’anomalia di un surplus commerciale dell’8 per cento ogni anno. Ci guadagnano alla grande e rifiutano qualsiasi forma di comprensazione a chi soffre. Come l’Italia, il paese industriale più importante dell’Unione europea dopo la Germania”.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.