Arrestato il sindaco di Palizzi Walter Scerbo

Arrestato il sindaco di Palizzi Walter Scerbo.

Il primo cittadino del Comune reggino, di 56 anni, due consiglieri comunali e il titolare di un bar tabacchi sono coinvolti in un’inchiesta per concussione e corruzione.

I tre sono accusati di aver usato i voucher per pagare prestazioni di lavoro inesistenti e appropriarsi di oltre 340mila euro a spese del Comune.

Ai tre amministratori pubblici vengono inoltre contestati anche i reati di abuso d’ufficio, peculato, induzione indebita a dare o promettere utilità, falsità ideologica e tentata truffa ai danni dello Stato.

Scerbo e i due consiglieri avrebbero agito con la complicità di altri indagati. Tra questi figurano consiglieri dimissionari e dipendenti dell’ente, i quali avrebbero attinto alle casse del Comune emettendo mandati di pagamento per rimborsi di spese gonfiati a proprio favore, per liquidare a terzi prestazioni mai eseguite oppure per prestazioni diverse da quelle per cui i fondi erano stanziati.

Secondo gli inquirenti, riporta TgCom, il danno procurato all’Amministrazione comunale sarebbe di circa 340mila euro.

Su richiesta della procura guidata da Giovanni Bombardieri e per ordine del tribunale, Scerbo e i due consiglieri stamane sono stati raggiunti da una misura cautelare (due ai domiciliari, uno in carcere) mentre è ancora in fase di rintraccio uno dei consiglieri.

Repubblica.it riporta che dalle indagini dei carabinieri è emerso che tramite l’uso del sistema dei voucher “i tre accumulavano un tesoretto che poi provvedevano a ritirare, grazie alla complicità del bar tabacchi in cui i buoni lavoro venivano acquistati, ovviamente a spese del Comune”.

In totale le persone coinvolte nell’inchiesta sono ventuno.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.