Matteo Salvini, il sondaggio che manda la Lega nello spazio: M5s, slavina di governo

Un fenomeno mai accaduto negli ultimi trent’anni: la Lega si consolida sopra quota 30%, attestandosi al 31,2% (+1,1), distanzia ulteriormente il Movimento 5 Stelle (stabile al 29,8%), il Pd (in leggera risalita al 18,9%) e Forza Italia (in ulteriore calo, all’8,3%) ma quel che conta, secondo i dati raccolti da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, è il “trend” da marzo a oggi, appunto: una mobilità elettorale marcatissima, con il partito di Matteo Salvini arrivato al governo con il 17% e in grado di raddoppiare il proprio gradimento nel giro di 3 mesi. A farne le spese sono gli (ex) alleati del centrodestra, certo, ma pure quello pentastellato di governo.

Tre elettori grillini su 4 oggi confermerebbero il loro voto al M5s, mentre i delusi si dividono tra astensione (13%), Lega (9%) e Pd (1%). Secondo Pagnoncelli, invece, la Lega sta confermando il suo bacino elettorale e sta avanzando ulteriormente tra “i ceti più popolari, le persone meno istruite, casalinghe, pensionati e disoccupati e tra i cattolici che partecipano saltuariamente alle funzioni religiose”. Salvini raccoglie l’approvazione sia sui temi (migranti, responsabilità dell’Europa, legittima difesa, rottamazione delle cartelle esattoriali, uso del contante) sia sui toni aggressivi e sugli “obiettivi” dei suoi attacchi (Emmanuel MacronMario BalotelliRoberto Saviano).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.