Boldrini contro Conte e Salvini: ‘Volete sovvertire il codice del mare con le minacce’

Loading...

“Lei sta prendendo parte a una strategia che ha l’obiettivo di sovvertire l’antico codice del mare”.

Così Laura Boldrini contro Conte e Salvini alla Camera dei Deputati.

L’esponente di Liberi e Uguali ha detto che la politica perseguita dall’esecutivo istiga “all’omissione di soccorso e mira a limitare i salvataggi” in mare. “State mandando un messaggio chiaro a tutti i natanti: se non volete rimanere per giorni bloccati coi naufraghi a bordo, tirate dritto, ignorateli per non avere problemi”, ha affermato.

Boldrini ha poi affermato che quello delle migrazioni è “un fenomeno epocale e complesso” che non è destinato “a diventare di per sé una emergenza”, ma, ha aggiunto, “lo diventa quando le istituzioni non fanno il loro dovere”.

Loading...

E ancora: “Lo diventa quando gli stati si danno regolamentazioni come la nostra, la Bossi-Fini, disincentivando gli ingressi regolari. Diventa una emergenza quando ci sono stati, governati dagli amici del ministro dell’Interno, che si rifiutano di accogliere la loro quota”.

L’ex presidente della Camera, rivolgendosi a Salvini, ha quindi attaccato i paesi del blocco di Visegrad ( Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria): “Sono i peggiori nemici dei nostri interessi nazionali. Con chi sta, con Orban o con l’Italia, ministro Salvini? Prima gli italiani o prima gli ungheresi?. Governi come il suo invece di cercare soluzioni litigano con tutti. In Libia al ministro dell’Interno lo hanno detto chiaro: gli hotspot non li vogliono. Caro Salvini benvenuto nella realtà”.

Secondo Boldrini, il governo finora si è “mosso nell’ambito della propaganda, usando un linguaggio sprezzante, arrivando a una miserabile ironia ai danni di chi era in mare. Ha venduto fumo, un fumo che inquina perché semina paura, odio, xenofobia”.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.