Germania approva il burkini. “Così le ragazze possono praticare nuoto.”

Loading...

Una decisione difficile da prendere ma alla fine ha preso il sopravvento.

Ad annunciarlo è stata il ministro della famiglia, Franziska Giffey. In questo modo si concede la possibilità alle studentesse di praticare nuoto.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

Mentre la questione migranti tiene alta la tensione tra la cancelliera Angela Merkel e il ministro dell’Interno Horst Seehofer, il governo tedesco sembra invece adottare segnali di distensione nei confronti degli immigrati che già vivono in Germania.

Loading...

In un evento pubblico organizzato domenica dal settimanale Die Zeitil ministro della Famiglia Franziska Giffey ha infatti dichiarato che, pur non essendo favorevole al burkini – il costume da bagno integrale pensato per le donne di fede islamica – ritiene che il suo utilizzo per incentivare le ragazze musulmane a frequentare le lezioni di nuoto durante la scuola sia perfettamente giustificato, aggiungendo: 

“Per me insegnare una tecnica di sopravvivenza è più importante del sapere quale costume da bagno indossa una persona”

La questione è stata sollevata in una scuola secondaria, dove le studentesse si rifiutavano di praticare nuoto in presenza di uomini, stando in costume da bagno.

Tale decisione è stata prontamente condivisa dal presidente della comunità musulmana che non ha perso tempo, invece, a criticare la cattiva gestione delle piscine pubbliche.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.