Ci sono troppi Musulmani e così annullano la Messa in onore dei Caduti. Ed ecco che scatta l’Ira…

Loading...

Polemica in provincia di Vicenza.
A causa della forte e massiccia presenza di islamici, fu deciso di annullare la Santa Messa in onore dei caduti in guerra.

Infatti, il Comune e le scuole concordarono di abolire la Messa per le scuole per “favorire la presenza degli alunni”.
Questo ha portato all’ira, però, delle associazioni degli ex combattenti.

Su Il Giornale infatti leggiamo che:

Al parrocco don Giuseppe Tassoni è stato richiesto di benedire solamente la corona d’alloro, senza celebrare la funzione religiosa. Il sacerdote, però, si è rifiutato proprio di presenziare: “Rinuncio alla benedizione della corona per la scelta laica – spiega al Giornale di Vicenza – Pregheremo in duomo.”

Loading...

In Comune, però, sono stati inflessibili: “La Messa costitutiva un problema per la scuola – tenta di giustificarsi l’assessore al Sociale Irene Salata – Mi è stato detto dalle insegnanti che si trattava di una questione di “tutela”. Perciò quest’anno abbiamo deciso di eliminare qualsiasi elemento potesse ostacolare la presenza dei bambini.” Una linea condivisa anche dal dirigente scolastico, che ricorda come “il 13% degli studenti sia ormai di origine straniera”.

La decisione dell’amministrazione municipale però ha suscitato le ire di diverse associazioni di ex combattenti e del comitato di cittadini “Prima noi”, che hanno dato vita a una virulenta protesta sul web.

Questo è solo uno dei tanti casi nei quali per paura di offendere i musulmani si preferisce annullare determinati eventi cristiani.

E con Natale ormai alle porte, staremo a vedere che cosa accadrà nel periodo più importante per il mondo cristiano.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.