Luigi Di Maio “è già affogato”. La frase terremoto dal big grillino

Loading...

“È affogato… affogato”. Luigi Di Maio non se la passa bene, se è vero come riporta Augusto Minzolini che anche un (neo)grillino di spicco come Gianluigi Paragone fa notare le gravi carenze del leader M5s. “Voleva fare il premier e, non essendoci riuscito, si è voluto addossare troppi incarichi: il ministero dello Sviluppo economico, il Welfare, le Telecomunicazioni, il ruolo di capo partito – analizza il giornalista ex conduttore della Gabbia, con un passato molto vicino alla Lega -. Salvini corre e lui fatica, appesantito com’è, a stargli dietro. Sarebbe stato molto meglio se avesse fatto il vicepremier e il ministro degli Esteri. Gliel’ho detto, ma ora è anche difficile parlargli. La questione è uno dei problemi del movimento”.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.