DUE LADRI ENTRANO IN UNA VILLETTA, MA NON SANNO CHI È IL PROPRIETARIO

furti nelle abitazioni sono in vetta alle classifiche dei reati più diffusi nel nostro Paese, rappresentando una vera e propria emergenza, specie nei periodi di boom della vacanze.

dati del fenomeno sono raggelanti: nel 2021 ci sono state 182 mila denuncie. Si parla di 500 furti al giorno, nello scorso anno, pari a più di 20 furti ogni ora, ossia ad un furto ogni 3 minuti.

Una situazione davvero sconvolgente che va prevenuta. In che modo? Si va da soluzioni più economiche a quelle decisamente più costose, partendo dalle inferriate e dalla porta blindata, per arrivare all’installazione di impianti anti-intrusione e di videosorveglianza.

Ovviamente il colpo è assicurato che i ladri sono “del mestiere” e non improvvisati Possono entrare praticamente da qualsiasi posto, dal terrazzo, da un balcone, dalla finestra o dal garage.

Quelli più esperti si avvalgono del metodo del key bumping, ossia della chiave pass-partout ben limata e picchiettata col martello. Altro metodo è quello del lock picking, un tensore per bloccare il meccanismo e inserire la cosiddetta “chiave bulgara”; una chiave morbida che assume la forma della serratura, riuscendo, così, ad entrare senza alcuna fatica.

Ma cosa succede sei i ladri si trovano a rapinare l’abitazione sbagliata? Parlo dell’abitazione di un ex campione europeo di boxe thailandese, dirigente Coni e responsabile per la Lombardia nella lotta al doping, titolare di una palestra nel Legnanese.

I due rapinatori sono entrati nella villetta, intenzionati ad uscirsene con un bel gruzzolo di preziosi ma il loro piano non è andato in porto poiché si sono trovati face to face con Walter Ghezzi. Il pluricampione non ci ha pensato su due volte ed è arrivato alle maniere forti.

Ha preso il primo che gli è capitato, facendogli fare un volo dal primo piano. Con dovizia di particolari, Ghezzi ha precisato: “camminava a fatica, ma è stato caricato in auto dal complice che nel frattempo avevo perso di vista”. Lo sportivo ha dichiarato di ver chiamato immediatamente i carabinieri, mettendoli al corrente della tentata rapina della sua villetta da parte dei due malviventi.

Gli sfortunati ladri se la sono data a gambe. Infondo, non potevano certo aspettarsi che il proprietario della casa da loro prescelta sarebbe stato proprio Ghezzi che gli ha accolti in modo davvero “caloroso” con tanto di lancio dal primo piano.

Le indagini dei carabinieri della compagnia di Legnano sono scattate immediatamente per individuare i due ladri, non proprio professionisti del mestiere, a giudicare da quanto accaduto. Di certo, non dimenticheranno la loro assurda esperienza che se a noi può strapparci un sorriso, come se guardassimo una commedia, per loro ha rappresentato un brutto “colpo”, non credete? Per il ciclo “chi la fa l’aspetti”, sono andati per fregare e sono rimasti fregati.

Mai mettersi contro un campione del calibro di Ghezzi perché le conseguenze potrebbero essere davvero terribili. Il ladro gettato dal primo piano è stato “miracolato” e forse avrà cambiato mestiere. Non ci è dato saperlo dato che l’episodio è successo un pochino di anni fa ma continua a far sorridere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.