ITALIA IN LUTTO, UN MALORE IMPROVVISO IN STRADA: L’AMATO ATTORE ITALIANO È MORTO

Un lutto improvviso ha colpito nuovamente il mondo del cinema italiano. Una perdita inaspettata, arrivata come un fulmine a ciel sereno, nei primi giorni di settembre.

Dopo un’estate decisamente da dimenticare, in cui tanti volti noti del mondo dello spettacolo, del piccolo e grande schermo, sono venuti a mancare, ecco arrivare l’ennesima notizia che ha lasciato tutti i suoi fan sotto choc.

Un mondo, quello del ciack si gira, rimasto fermo per 2 lunghi anni, quelli della pandemia, delle restrizioni legate al Covid in cui quest’estate avrebbe dovuto rappresentare la stagione della rinascita, della ripresa, buttandosi alle spalle tutto ciò che di negativo è accaduto.

Eppure non è stato così poiché non ci si può mettere contro il destino che, crudele, sconvolge i piani, lasciando un vuoto lacerante in coloro che ammiravano il talento dell’artista venuto a mancare.

Un senso di sconforto, dolore e sgomento, pervade tutti coloro che stentano ancora a credere che l’attore in questione non ci sia più, non faccia più parte della dimensione terrena.

Civitanova Marche piange la scomparsa di un grandissimo attore, spentosi a soli 46 anni, per un malore improvviso, un infarto, stando a quanto si apprende da Il Resto del Carlino. Parlo di colui che è stato l’Arlecchino nel ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone, recitando con Roberto Benigni e Gigi Proietti, parlo di Claudio Gaetani che, proprio in questi giorni, era impegnato, nel ruolo di protagonista, in un nuovo spettacolo, “L’ombra lunga del nano”. 

La terribile notizia del suo decesso è arrivata dal Regno Unito dove Claudio ha perso la vita, stroncato da un infarto mentre passeggiava per le vie di Londra. Esperto di cinema, attore regista, ha collaborato per molti anni con l’Università di Macerata proprio sui temi del linguaggio cinematografico, Gaetani, che si trovava a Londra con la sua compagna, era amatissimo dal pubblico e da tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo.

Dotato di eccezionali doti comunicative, di uno straordinario talento innato, sapeva travolgere e appassionare i suoi studenti, quelli che ieri hanno appreso della sua morte. Il rettore Francesco Adornato, a nome suo e di tutta la comunità dell’ateneo, ha voluto esprimere il cordoglio per il prematuro decesso del grande artista.

Lo ha fatto con questo messaggioCi ha lasciati troppo presto. Esperto di cinema, attore regista, ha collaborato per molti anni con l’Università di Macerata proprio sui temi del linguaggio cinematografico, coinvolgendo con la sua passione, l’entusiasmo e la competenza tanti studenti e studentesse che continueranno a custodire e a far vivere i suoi insegnamenti”. 

Come ricorda Il Resto del Carlino, Claudio Gaetani aveva ereditato dalla madre, Annita Pantanetti, venuta a mancare 2 anni fa, il ruolo di presidente dell’Anpi di Civitanova Marche, tramandando i valori della Resistenza attraverso il dialogo che è sempre stato uno dei suoi punti di forza. Con la sua morte, lascia nel dolore il padre Roberto, famoso avvocato, e la compagna, con lui a Londra quando è stato colpito dall’infarto, con la quale stava vivendo un periodo davvero felice della sua vita. In tantissimi i messaggi di cordoglio pervenuti ai familiari da volti noti dello spettacolo e da tantissimi follower sparsi per il mondo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.