LAURA È STATA UCCISA IN CASA INSIEME AI FIGLI DI 11 E 8 ANNI 

Ci sono omicidi efferati che, ad oggi, non hanno ancora il nome del killer che li ha commessi. Ne è pieno il mondo. E’ la storia di famiglie sterminate, donne massacrata.

Eppure, la loro atroce morte è avvolta dal mistero.  Molti di essi cadranno nel dimenticatoio dei più, senza che mai i familiari delle vittime riescano a conoscere il volto dell’assassino.

Questa è la triste ma cruda realtà di molte persone che, per anni, brancolano nel buio, in attesa di sapere chi abbia strappato barbaramente la vita ad un loro caro.

Sono storie che creano sgomento, stupore, incredulità, che ribalzato di testata in testa, che sconvolgono il popolo del web e destano così tanto clamore mediatico.

I volti delle vittime rimangono impressi nella mente di molti,specie se si tratta di minori, stroncati alla vita assieme alle loro madri in un modo ancora misterioso, proprio come accaduto nelle scorse ore all’estero.

La notizia che sto per riportarvi arriva dagli Stati Uniti e riguarda un delitto a dir poco agghiacciante. Quella che vediamo in questa foto, radiosa, sorridente assieme ai suoi due figli è una giovane maestra di scuola elementare. Si chiama Laura Moberley, ha 42 anni ed è felice assieme ai suoi due figli, di 11 e 8 anni.  O meglio, si chiamava. Perché Laura non fa più parte di questo mondo, assieme ai suoi due piccoli. E’ stata rinvenuta cadavere, nella sua abitazione  e, con lei, i suoi bambini.

Un triplice omicidio che ha sconvolto tutti, eppure esso è ancora avvolto nel mistero ed è caccia al killer. Tutti e 3 i membri della famiglia presentavano  ferite da arma da fuoco e sarebbero stati uccisi, stando alle prime sommarie informazioni, poche ore prima del ritrovamento.  La tragedia si è verificata a Carolina Forest; una piccola comunità situata nella contea di Horry, nella Carolina del Sud, che non riesce ancora a darsi una spiegazione plausibile di quanto accaduto, chiedendosi chi mai possa essersi macchiato di un simile reato così efferato.  Un interrogativo che gli inquirenti stanno  cercando di risolvere.

Sin dal ritrovamento dei 3 cadaveri, le indagini condotte dai poliziotti della contea di Horry sono scattate tempestivamente e, in effetti, a distanza di pochi giorni,  i sospetti ricadrebbero sul marito della donna, William, dato che il loro matrimonio era arrivato al capolinea. I  due coniugi avevano avviato la procedura legale  di separazione il 13 giugno, mentre gli ultimi documenti risalgono al 30 agosto. A rendere ancora più complessa la situazione e a far propendere sulla sua presunta colpevolezza vi è il fatto che William, ad oggi, non sia reperibile.

Per questioni di privacy, al momento le informazioni restano strettamente riservate perché, in queste ore, la priorità è riuscire a rintracciare l’uomo che non sarebbe pericoloso per i cittadini. Intanto, un’intera comunità, quella in cui non si erano mai sentiti casi di cronaca così efferati, è senza parole per l’accaduto, profondamente devastata dal dolore, mostrando tutta la loro vicinanza ai familiari stretti delle 3 vittime che meritano verità e giustizia.

Si tratterebbe dell’ennesimo caso di femminicidio e di figlicidio. Capiamo bene quanto, quest’uomo, rischi, pur non dovendo trarre conclusioni affrettate perché, al momento, è ancora tutto da definire. La stessa scuola in cui la povera Laura insegnava, prima come maestra di sostegno e poi di ruolo, ha voluto far sentire tutta la sua vicinanza ai familiari, dichiarando, tramite un toccante comunicato:  “Siamo senza parole per quello che è successo, mandiamo i nostri pensieri e le nostre preghiere alla famiglia Moberley e ai loro cari”, per poi concludere: “I nostri assistenti e psicologi sono a disposizione per chiunque ne abbia bisogno in questo momento così tragico”. Presto potrebbero esserci ulteriori aggiornamenti sul caso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.