ITALIA, SPERANZE FINITE: IL CORPO È STATO APPENA RITROVATO

Sono ancora in corso gli accertamenti per indagare sull’identità del cadavere ritrovato in un campo di grano. Si tratta dell’ennesimo terribile caso di cronaca di questi ultimi mesi, al momento non si sono fatte ancora ipotesi circa l’identità della vittima, in quanto il ritrovamento è stato del tutto casuale.

A scorgere accidentalmente il cadavere è stato infatti un passante, che immediatamente ha allertato i carabinieri, la cui caserma si trova proprio a pochi metri di distanza dal luogo del ritrovameno. Giunti sul posto, i militari hanno provveduto a delimitare l’area e ad effettuare tutti i rilievi del caso: ecco cosa è stato scoperto.

IL MACABRO RITROVAMENTO

Era la mattina di sabato 27 agosto, quando un passante che percorreva a piedi un sentiero immerso in un campo di grano, esattamente in via Caduti di Nassiriya a Desio, ha scorto all’improvviso la sagoma di un cadavere. Era seppellito sotto un leggero strato di terra, evidentemente con l’intento di occultarlo, e appariva ormai in avanzato stato di decomposizione.

Al momento si sa unicamente che si tratta di un uomo, ma per sciogliere tutti i dubbi in merito alle cause della morte e all’identità della vittima sarà necessaria l’autopsia. Ciò che preme è capire soprattutto da quanto tempo il cadavere si trovasse seppellito lì e in con quali modalità la vittima è stato assassinata. Per effettuare al meglio tutte le operazioni del caso, i militari hanno chiuso questo sentiero per evitarne l’accesso a curiosi o passanti.

In questi giorni sono giunti sul posto anche i Ris di Parma, i quali hanno subito concentrato le indagini sull’ex carcere che si trova a poche decine di metri dal luogo del ritrovamento e che era occupato da alcuni abusivi, oggetto di un blitz della polizia proprio nelle scorse settimane. Tra le ipotesi avanzate sinora appare sempre più verosimile la pista della droga, ma non si esclude altro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.