“È colpa mia”. Maria Laura, la donna dal cuore d’oro muore davanti alla clochard che stava aiutando

Allarme maltempo in Toscana, perde la vita Maria Laura Zuccari. Sarebbero circa 100 le persone evacuate tra Massa e Carrara per motivi di sicurezza in seguito allo stato d’emergenza regionale. La tromba d’aria scatenatosi a Carrara ha causato una vera e propria tragedia che addolora e lascia riflettere. Il Comune ha proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali della donna di 68 anni.

Maria Laura Zuccari muore a 68 anni nel bel mezzo dello stato d’emergenza per il maltempo. La tromba d’aria avrebbe causato il crollo di un albero nel parco Ugo La Malfa ad Avenza cadendo proprio sulla vittima. Maria Laura Zuzzari si trovava proprio lì nel tentativo di mettere in salvo la vita di un’altra persona.

Maria Laura Zuccari muore a 68 anni a causa del maltempo

Maria Laura Zuccari muore a 68 anni. Proclamato il lutto cittadino

La donna che viveva nel parco, rimasta senza tetto dopo essere stata sfrattata, riceveva assistenza da parte di Maria Laura Zuccari e altre volontarie: “È colpa mia, era venuta per vedere se avessi bisogno di qualcosa. Non riesco a darmi pace”, sono state le parole della donna.

Maria Laura Zuccari muore a 68 anni a causa del maltempo

In seguito alla notizia della tragedia che ha portato alla morte di Maria Laura Zuccari, la sindaca di Carrara Serena Arrighi è intervenuta in una nota a nome del Comune di Carrara che “intende manifestare alla famiglia di Maria Laura Zuccari il più profondo senso di cordoglio a nome dell’intera città, colpita e sgomenta di fronte a questa tragedia, interpretando il comune sentimento della popolazione”.

Maria Laura Zuccari muore a 68 anni a causa del maltempo

Nella nota, la prima cittadina della comunità ha aggiunto: “I cittadini, le associazioni, con tutte le altre organizzazioni sociali, sono invitate a esprimere in forma autonoma la loro partecipazione al lutto cittadino, in segno di accoglimento e rispetto per l’accaduto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.