LA NOTIZIA DA MARTE È ARRIVATA POCO FA: IMMAGINI CHE SCONVOLGONO IL MONDO INTERO

Come si sa da sempre l’uomo guarda su verso le stelle, chiedendosi se magari esista vita intelligente lì, da qualche parte nell’Universo. Gli scienziati stanno continuando a esplorare anche le regioni più remote dello spazio per cercare di rispondere a questa domanda. Recentemente diversi missioni della NASA e di altre agenzie spaziali internazionali stanno esplorando il pianeta Marte, uno di quelli che in passato potrebbe anche aver ospitato la vita.

Adesso il pianeta è un arido deserto di roccia e terra, le temperature non sono adatte per gli esseri umani, così come non è adatto il clima. Eppure Marte è il pianeta più simile alla Terra per composizione. Si pensa che un giorno possa anche essere colonizzato dagli esseri umani. Le scoperte sul cosiddetto “Pianeta Rosso” continuano a tutt’oggi, ma in queste ore sono state diffuse delle foto che hanno lasciato a bocca aperta tutti noi terresti, vediamo di cosa si tratta.

OGGETTI SU MARTE
Qualche tempo addietro si era diffusa la notizia della misteriosa figura simile ad un umanoide che era comparsa su Marte, cosa che poi in realtà è stata bien spiegata dagli scienziati, i quali hanno informato che quella ripresa non era la forma di un umanoide, quindi di un ipotetico alieno, ma si trattava di una roccia che aveva appunto quella forma particolare.

Insomma per adesso gli alieni non sono stati trovati, nè su Marte nè sul altri corpi celesti del Sistema Solare, ma effettivamente di alieno su Marte c’è qualcosa, oggetti che non appartengono a presunti extraterrestri, ma agli esseri umani. Ebbene sì anche su Marte c’è della spazzatura, del resto come c’è spazzatura spaziale attorno al nostro pianeta.

Il rover Perseverance ha infatti immortalato con le sue fotocamere il frammento di una coperta termica lasciata proprio dal razzo che accompagnava il rover durante la sua fase di discesa sul pianeta. Il frammento è stato trovato a circa due chilometri dal luogo dell’atterraggio del rover avvenuto il 18 febbraio del 2021. Non si sa se sia stato trasportato dal leggero vento che aleggia su Marte oppure se sia arrivata lì dopo il distacco dello Skycrane, quel particolare sistema tecnologico che ha permesso appunto al rover di posarsi lentamente e senza danno sulla superficie di Marte.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.