TV SOTTO CHOC, L’AMATISSIMO ATTORE HA UCCISO LA MAMMA

Ci sono casi di genitori che uccidono i figli, proprio come l’ultimo di cronaca nera che ha interessato il nostro Paese, riguardante l’omicidio della piccola Elena Del Pozzo, per mano della madre, la reo confessa Martina Patti, che l’ha accoltellata con 11 fendenti e sepolta in un campo incolto, e casi, al contrario, di figli che uccidono i genitori.

La cronaca italiana è piena, purtroppo di casi in cui i figli hanno ucciso i genitori. Giusto per citare i più significativi: Erika De Nardo e Omar, Pietro Maso, Elena e Giovanni, Marco Eletti, fino al caso più recente di Benno Neumair. Ma, andando indietro nel tempo, non posso non citare il caso di Valerio Ullasci, che massacrò a colpi d’ascia i genitori; i coniugi Nicolini, uccisi e squartati dal figlio Carlo, Igor Diana che uccise a bastonate i genitori adottivi per poi suicidarsi.

Ma perché i figli arrivano ad uccidere chi li ha dato la vita? Spesso per motivi futili o, addirittura, senza un motivo; in altri casi per soldi, per la necessità di togliere di mezzo il genitore che funge da intralcio alla loro relazione, per contrasti familiari.

Le motivazioni, insomma, sono davvero tantissime e, da sempre, questi casi suscitano una grossa curiosità mediatica, sconvolgendo l’opinione pubblica per la loro efferatezza. Spesso il figlio, che diventa assassino, è determinato a voler far fuori il padre o la madre o entrambi i genitori, non mostrando alcun segno di pentimento, dopo aver commesso l’azione omicidiaria.

A questo si aggiunge, spesso, l’apparente normalità con cui porta avanti la sua esistenza sia nei giorni precedenti il delitto che in seguito, dopo essersi sbarazzato del padre o della madre, tanto da rendersi insospettabile. In molti casi, infatti, trascorre molto tempo prima che gli inquirenti riescano a ricondurre al figlio la commissione del reato.

In queste ore una terribile notizia arriva dal mondo di Netflix e riguarda un attore amatissimo e famosissimo, giovanissimo, dato che ha solo 24 anni, che abbiamo visto vestire il ruolo di Jeffrey in Riverdale, serie in cui uccide Luke Perry. Parlo di Ryan Grantham, su cui pende un’accusa gravissima. L’attore avrebbe ucciso, il 31 marzo, la madre, sparandole alla testa mentre suonava il piano.

Ma l’orrore di quest’omicidio non ha limiti perché l’assassino avrebbe filmato tutto, confessando quello che aveva appena commesso, dinnanzi alla telecamera, come riportato dalla nota emittente americana CBC. Dopo aver sparato a morte la madre, l’attore di Riverdale l’ha coperta con un lenzuolo, per poi metterle dei rosari e delle candele attorno.

Secondo la ricostruzione fatta da coloro che stanno lavorando sul caso, l’attore aveva un altro piano, quello di uccidere il primo ministro inglese Justin Trudeau e sterminare la famiglia di quest’ultimo; piano che sarebbe stato ostacolato dalla madre, che alla fine ha pagato con la vita l’ intrusione, volta a fermarlo.

Eliminato l’ostacolo, Ryan Grantham avrebbe riempito la sua auto con diverse pistole e munizioni, 12 bottiglie molotov, forniture da campeggio e una mappa con le indicazioni per Rideau Cottage, la residenza di Justin Trudeau, ma non sarebbe mai arrivato al Cottage, consegnandosi ala polizia. La tragedia si è consumata a fine marzo, ma è venuta solo oggi alla ribalta perché, proprio in questi giorni, l’attore sta affrontando il processo che lo vede imputato. Per lui, il pubblico ministero ha chiesto almeno 20 anni di carcere, prima che si possa prendere in considerazione l’ipotesi della libertà condizionale.

Sicuramente il suo successo lo ha ottenuto interpretando Jeffrey in Riverdale ma, nonostante la sua giovane età, ha una carriera costellata di ruoli televisivi e cinematografici. Tra i suoi film al cinema si ricordano: Jumper – Senza confini (Jumper), Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo, Supercuccioli a Natale (Santa Buddies), Diario di una schiappa (Diary of a Wimpy Kid), Altitude e Barricade. In televisione, invece, ha recitato in: Harper’s Island, I 12 disastri di Natale (The 12 Disasters of Christmas), Falling Skies, iZombie, Perfect High, Supernatural e Riverdale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.