LA DENUNCIA DI UN GRUPPO DI MINORENNI: “NOI PICCHIATI DA QUATTRO POLIZIOTTI”

Sta destando particolare clamore in queste ore la denuncia presentata da 4 minorenni romani al commissariato Aurelia. I ragazzini, tutti 17enni, accusano gli agenti di polizia di averli aggrediti brutalmente senza motivo. Si erano dati appuntamento per prendere un gelato dopo cena, ignari che questa uscita spensierata si sarebbe trasformata per loro in un vero incubo.

Ad un certo punto raccontano di essere stati raggiunti da due volanti delle forze dell’ordine per quello che sembrava un banale controllo. Tuttavia gli agenti avrebbero mostrato da subito una certa aggressività e la situazione è degenerata. A riprova delle loro affermazioni hanno depositato i referti medici ed un breve filmato: ecco cosa dimostrano. 

IL RISULTATO DEI REFERTI

Accuse gravissime quelle di un gruppo di minorenni romani, presunte vittime di una inspiegabile aggressione verbale e fisica di 4 agenti di polizia. Secondo quanto hanno raccontato, mentre percorrevano a piedi la circonvallazione Cornelia a Roma, sarebbero stati raggiunti da due volanti della polizia di Stato con a bordo 4 agenti.

Le forze dell’ordine avrebbero quindi proceduto all’identificazione dei ragazzini, ma con un’aggressività totalmente ingiustificata. Alla richiesta di spiegazioni di uno dei 17enni, un agente gli avrebbe rifilato uno schiaffo dopo avergli risposto in malo modo. A questo punto i ragazzini terrorizzati hanno persino provato a chiamare i genitori, ma uno degli agenti gli avrebbe strappato il telefono dalle mani per poi distruggerlo sotto i piedi.

Alla fine dopo altri minuti di strattonamenti e frasi intimidatorie, i ragazzini sono riusciti a divincolarsi e tornare a casa. Raccontato l’accaduto alle famiglie, sono stati accompagnati in ospedale per richiedere dei referti medici. Successivamente hanno presentato denuncia presso il Commissariato, dove sono stati depositati i referti dell’Aurelia Hospital insieme ad un breve filmato dove si notano le volanti allontanarsi frettolosamente. Il referto medico parla chiaro: “Cervicalgia post traumatica, escoriazione dello zigomo sinistro, contusione del gomito sinistro, distorsione del gomito sinistro, distorsione e distrazione del collo, abrasione o ustione da attrito, distorsione e distrazione del gomito e dell’avambraccio, contusione dell’emitorace sinistro, ferita lacero contusa del labbro superiore”. Il racconto dei ragazzini sembra essere effettivamente confermato dalle considerazioni dei medici, non resta che attendere ulteriori sviluppi di questa oscura vicenda.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.