CON LA FINE DELLO STATO DI EMERGENZA NAZIONALE, IN ARRIVO IMPORTANTI CAMBIAMENTI RIGUARDO IL PAGAMENTO DELLE PENSIONI: ECCO COSA SUCCEDERÀ DAL 1° APRILE

Novità importante in ambito pensioni: data l’imminente fine dello stato di emergenza nazionale, prevista per il 31 marzo 2022, stanno per variare ancora le tempistiche di pagamento dei sussidi pensionistici. Di conseguenza il calendario speciale istituito per la pandemia, che prevedeva l’erogazione anticipata della pensione, sarà sostituito da un nuovo sistema che si avvicina maggiormente a quello pre-Covid. Ad annunciarlo è stata direttamente Poste Italiane, vediamo di cosa si tratta.

IL NUOVO CALENDARIO DI PAGAMENTO PENSIONI

Tutti coloro che abitualmente ritirano le pensioni in contanti agli sportelli postali potranno farlo dal 1 al 6 aprile, preferibilmente secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun ufficio. I pensionati titolari di Libretto di Risparmio, Conto BancoPosta, Postepay Evolution, carta Postamat o Carta Libretto, invece, riceveranno l’accredito pensionistico Inps regolarmente il 1° aprile (e il primo di ogni mese). Inoltre, a partire dal prossimo mese, molti pensionati vedranno un aumento delle proprie pensioni: vediamo chi ne beneficerà e perché.

ECCO CHI RICEVERÀ L’AUMENTO DELLA PENSIONE

In base alla nuova riforma fiscale, che ha rimodulato gli scaglioni di reddito da cinque a quattro, i soggetti che ricevono una pensione lorda annua da 15mila a 50mila euro beneficeranno di un aumento su ogni singolo pagamento che aiuterà a tutelare gli interessati dall’inflazione dilagante. Tutti i dettagli sul sito di Poste Italiane.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.